WWE WrestleMania Backlash, ecco tutti i risultati completi

Si è conclusa pochi minuti fa l’edizione 2021 di Backlash, il pay per view della WWE successivo a WrestleMania, ed eccezionalmente dedicato proprio allo Showcase degli Immortali. Nella cornice di Tampa, in Florida, si è tenuto un evento tutto sommato piacevole, e caratterizzato da una serie di match capaci di vantare un ottimo lottato. A cominciare dal kick-off, aperto a sorpresa da un match valido per lo United States Championship: il campione in carica, Sheamus, è riuscito a difendere con successo il suo regno dall’assalto di Ricochet, sconfitto in poco più di 7 minuti.

 

backlash 2020 wweL’esordio vero e proprio di WrestleMania Backlash è stato affidato al triple treath con in palio il titolo femminile di RAW, probabilmente il match della serata. Ottimo lavoro da parte delle tre performer in gara, con la cintura rimasta attorno alla vita di Rhea Ripley: nulla da fare per le sfidanti Asuka e Charlotte Flair, che pure sono state protagoniste di uno spettacolo notevole. Si procede poi con i titoli di coppia di SmackDown, unico cambio della serata: nonostante l’attacco inferto a Dominik Mysterio qualche ora prima, Dolph Ziggler e Robert Rood hanno abdicato in favore dei Mysterios. È record: mai nella storia della WWE un tag team composto da padre e figlio era diventato campione.

 

Il lumberjack match tra Damian Priest e The Miz diventa in realtà l’occasione per sponsorizzare Army of the dead, ultimo film (di stampo thriller/horror) dell’ex wrestler Batista. La vittoria, ad ogni modo, va all’Archer of Infamy. Bianca Belair difende con successo lo SmackDown Women’s Championship dall’assalto di Bayley, e anche Bobby Lashley riesce ad avere la meglio su Drew McIntyre e Braun Strowman, conservando così il titolo WWE. Infine, nel match valido per il titolo universale, nonostante l’ottima prova Cesaro è stato costretto ad arrendersi a Roman Reigns. Lo svizzero perde per KO tecnico dopo la sottomissione del samoano, che riesce così a mantenere la cintura attorno alla vita. Dopo il termine del match lo Swiss Cyborg è stato inoltre attaccato prima da Jey Uso e poi da Seth Rollins, lasciando intendere che la faida con quest’ultimo non sia ancora conclusa.

Add Comment