WrestleMania 37, WWE ha ormai definito la card dell’evento?

Mancano solo due settimane alla doppia serata che, tra sabato 10 e domenica 11 aprile, ci permetterà di assistere alla trentasettesima edizione di WrestleMania. L’evento, che rappresenta l’apice del wrestling della WWE, si svolgerà presso il Raymond James Stadium di Tampa, in Florida, com’erano i programmi iniziali dello scorso anno: l’emergenza covid ha poi compromesso ogni piano, ma gli USA adesso iniziano finalmente a vedere la proverbiale luce in fondo al tunnel anche grazie alla massiccia campagna di vaccinazioni. Quale sarà, dunque, la card dello Showcase degli Immortali?

 

WrestleMania WWEDopo diversi anni WrestleMania sembra finalmente pronta a staccarsi da part-timer e leggende: a meno di clamorosi cambiamenti di programma, a Tampa non vedremo i vari Brock Lesnar, Goldberg, John Cena, Undertaker e compagnia cantante. I main event delle due serate saranno riservati ai titoli principali della compagna: il WWE Championship, che sarà conteso dal detentore Bobby Lashley e dall’ex campione Drew McIntyre, e infine lo Universal Championship. Su quest’ultima cintura rimangono dei dubbi: Edge, vincitore della Royal Rumble, ha già sfidato l’attuale campione Roman Reigns, ma molti addetti ai lavori concordano sul fatto che in extremis verrà inserito anche Daniel Bryan nella contesa, trasformandola in un triple threat.

 

Rhea Ripley ha sfidato Asuka per la cintura femminile di RAW. Rimane da capire se potrebbe infiltrarsi anche Charlotte Flair nella sfida: la Queen al momento è bloccata dal covid, e la sua presenza a WrestleMania 37 è incerta. Confermato il match per il titolo femminile di SmackDown, tra Sasha Banks e la vincitrice della Rumble femminile, Bianca Belair. Per le cinture di coppia di RAW, già ufficiale il tag team match fra i New Day e il duo composto fra AJ Styles e Omos. Ufficiali anche quattro match non titolati: la resa dei conti tra The Fiend e Randy Orton, la sfida tra Braun Strowman e Shane McMahon, lo scontro tra Seth Rollins e Cesaro, e infine la contesa tra il rapper Bad Bunny (supportato da Damien Priest) e The Miz (insieme a John Morrison).

 

Per il resto si viaggia sul terreno delle congetture, anche se sembrano già evidenti alcune faide. Il titolo intercontinentale dovrebbe vedere nuovamente Big E difendersi dall’assalto di Apollo Crews, mentre per quello degli Stati Uniti il detentore Riddle dovrebbe affrontare lo sfidante Sheamus. Probabile anche il match tra Sami Zayn e Kevin Owens, entrati in contrasto nel roster di SmackDown. I titoli di coppia di SmackDown potrebbero essere contesi in un Ladder Match a più squadre: Dolph Ziggler e Robert Roode sono gli attuali detentori, e gli sfidanti potrebbero essere gli Street Profits, i Mysterio, e infine Chad Gable e Otis. Da capire, infine, come verranno difesi i titoli di coppia femminili: le avversarie più papabili di Nia Jax e Shayna Baszler dovrebbero essere Lana e Naomi, ma fino a WrestleMania potrebbero inserirsi anche altri tag team, come le Riott Squad.

Add Comment