WWE, i risultati di Extreme Rules e un ritorno a sorpresa

Prosegue la tradizione recentemente inaugurata dalla WWE, tramite la quale la compagnia sta sfruttando i propri eventi in pay per view per far ritornare alcune superstar reclamate dal pubblico. A Extreme Rules, una manifestazione tutto sommato transitoria, è stata la volta di Sasha Banks: la Boss, misteriosamente sparita dalle scene da diverse settimane, è ricomparsa per interrompere il match titolato tra Becky Lynch e Bianca Belair per il titolo femminile di SmackDown. La contesa è dunque terminata in squalifica, consentendo all’attuale campionessa di mantenere la cintura. Tuttavia è chiaro che questa interferenza darà vita ad alcuni sviluppi molto importanti per l’immediato futuro.

 

Roman Reigns WWEIn generale non abbiamo assistito ad alcun cambio di cintura nella serata di Columbus: gli Usos, al termine di un tag team match dai ritmi elevati, hanno respinto l’assalto degli Street Profits, rimanendo campioni di coppia di SmackDown. Anche Damien Priest è rimasto con lo United States Championship stretto attorno alla vita: nulla da fare per Jeff Hardy e Sheamus, quest’ultimo schienato per l’1, 2, 3 finale. Charlotte Flair ha sconfitto Alexa Bliss, rimanendo così campionessa femminile di RAW. Al termine del match, la Queen ha letteralmente dilaniato il pupazzo della Bliss, elemento chiave della sua nuova gimmick: a questo punto è lecito pensare che la faida non si sia ancora conclusa, e che da qui alle prossime settimane le due si scontrino ancora.

 

Nei match non di cartello, Liv Morgan batte Carmella (nel kick-off), i New Day con Big E campione WWE hanno la meglio sul trio composto da Omos, AJ Styles e l’ex detentore del titolo Bobby Lashley. Infine, il main event ha visto Finn Balor soccombere per la prima volta nelle sue vesti demoniache nei roster principali. Controverso l’epilogo: proprio mentre Balor stava per eseguire la propria finisher dal paletto, la rottura della terza corda ne ha provocato la caduta e il successivo infortunio che ha permesso a Roman Reigns di effettuare lo schienamento. The Tribal Chief rimane dunque con il titolo di WWE Universal Champion.

Add Comment