Serie A, due i big match della ventunesima giornata

Lasciatici alle spalle anche l’infrasettimanale di Coppa Italia, che ci ha portato in dono le prime due semifinaliste della competizione, è tempo di rituffarci nel campionato. La Serie A riparte dalla ventunesima giornata, un turno che, presumibilmente, potrebbe rivelarsi a dir poco fondamentale per l’inerzia del torneo circa le zone alte della classifica. Saranno due, infatti, i big match ai quali si potrà assistere nelle prossime ore. Domenica 26 gennaio, a partire dalle ore 18:00, lo Stadio Olimpico ospiterà l’ennesima stracittadina capitolina tra la Lazio e la Roma. Poco più tardi, dalle 20:45, il San Paolo di Napoli si infiammerà per la sfida tra i padroni di casa e la capolista Juventus.

 

Serie APer la Juventus si tratta di un importante crocevia stagionale: nel caso in cui i bianconeri, che da qualche settimana a questa parte hanno palesato una condizione di crescita dal punto di vista psico-fisico, riuscissero ad abbattere anche il Napoli, poggerebbero un importante mattoncino sulla tortuosa strada che porta al nono scudetto consecutivo. I campani, invece, rappresentano la più grande delusione di questa Serie A, tanto da scivolare nelle zone di metà classifica e da favorire l’avvicendamento in panchina tra Carlo Ancelotti e Gennaro Gattuso. Entrambe le squadre sono reduci da un trionfale quarto di finale di Coppa Italia, in cui, per un caso del destino, hanno eliminato proprio le due formazioni capitoline. Un incrocio intrigante, che aggiungerà ulteriore fascino alla sfida.

 

E così, Lazio e Roma proveranno a lasciarsi alle spalle gli scottanti KO di coppa in un derby di fondamentale importanza. I biancocelesti, la maggior rivelazione di questa Serie A, dopo aver conquistato la Supercoppa Italiana ai danni della Juventus stanno addirittura coltivando delle speranze in ottica Scudetto. I giallorossi, invece, pur a fronte di un cammino altalenante si ritrovano nel pieno della corsa per la Champions League: un eventuale successo, inevitabilmente, varrebbe come l’oro.

Add Comment