Cristiano Ronaldo e Robert Lewandowski, parte il valzer dei top attaccanti?

Sono stati, e rimangono tuttora, due tra i più grandi calciatori dell’epoca moderna. Impressionante il computo delle rispettive statistiche: in totale, parliamo di quasi 1400 gol realizzati. Record su record, trofei neanche a parlarne. Eppure, nonostante due carriere che anagraficamente paiono sempre più vicine al crepuscolo, per entrambi l’orizzonte potrebbe prospettare un incrocio impensabile anche solo uno o due anni fa. I destini di Cristiano Ronaldo e di Robert Lewandowski potrebbero essere più vicini – e allo stesso tempo, più lontani – di quanto si possa immaginare.

 

Portogallo Cristiano RonaldoIl nome più caldo è quello del centravanti polacco, che quest’anno ha vinto nuovamente la Scarpa d’oro laureandosi, con 35 reti, capocannoniere della Bundesliga per la settima volta (nonché la quinta consecutiva). In forza al Bayern Monaco da 8 stagioni, la storia tedesca di Lewandowski pare essere giunta ai titoli di coda: il braccio di ferro intrapreso con la società, indisposta ad accontentarlo in toto in virtù delle sue quasi sopraggiunte 34 primavere, avrebbe fatto maturare già da tempo nella testa del bomber la decisione di tentare un’altra avventura. L’interesse del Barcellona è noto, ma occhio anche alle avances del Real Madrid: i blancos, sfumato Mbappé, potrebbero virare con decisione proprio sul polacco.

 

Quel che è certo è che il Bayern Monaco, che non potrà neanche lanciare un assalto ad Haaland (nel frattempo accasatosi al City), si ritroverà costretto a sostituire la propria punta di diamante. Per restare competitivo, il club tedesco potrebbe allora puntare proprio su Cristiano Ronaldo, reduce da una stagione assai deludente con il Manchester United. I Red Devils non sono riusciti a conquistare l’accesso alla prossima edizione della Champions League, e il parziale smantellamento della squadra (certi gli addii di Pogba, Matic e Cavani), con conseguente ridimensionamento del progetto, potrebbe spingere definitivamente il portoghese lontano dalla Premier League. Cristiano Ronaldo, da par suo, a 37 anni sa che non gli restano più molte occasioni per competere ad alti livelli. Una trattativa non semplice, ma che potrebbe andare in porto.

Add Comment