Italia, sei tornata bella: con l’Inghilterra è pari ed è ancora primo posto

Dopo la mancata qualificazione ai mondiali qatarioti e il disastroso 0 – 3 incassato dall’Argentina nella Finalissima, l’ Italia torna a vedere la luce in fondo al tunnel. Dopo tre gare di quello che molti avevano considerato il girone di ferro della terza edizione della Nations League, gli Azzurri sono infatti al comando con 5 punti, e soprattutto autori di buonissime prestazioni. Certo, il valore della competizione va preso per quel che è. Diverso il discorso per il valore delle avversarie: per Germania e Inghilterra parla la storia, l’evoluzione del calcio ungherese è invece sotto gli occhi di tutti da ormai qualche anno.

 

Roberto Mancini ItaliaE così, quasi un anno dopo Wembley, l’ Italia ritrova la Nazionale dei Tre Leoni in casa sua, in quel di Wolverhampton. Accelerando un percorso che col tempo sarebbe stato probabilmente fisiologico, Mancini cambia ancora e promuove la linea verde, con sole due conferme rispetto al successo ungherese di qualche giorno fa: Gigio Donnarumma, per l’occasione capitano, e Lorenzo Pellegrini, in crescita esponenziale nelle ultime uscite azzurre. Nonostante lo scarso rilievo, il match si rivela scoppiettante fin dai primissimi minuti, con tante opportunità da ambo le parti: al 2° minuto Frattesi spedisce fuori a tu per tu con Ramsdale, subito dopo è Abraham a sprecare davanti a Donnarumma, dopo un errore in disimpegno del portiere.

 

L’estremo difensore del PSG si rifà pochi minuti più tardi, deviando sulla traversa un gran tiro di Mount. Poi è Ramsdale a immolarsi sulla conclusione da pochi passi di Tonali: mirabile, nell’occasione, l’inserimento di Di Lorenzo. Davanti lavoro di sacrificio per Scamacca, impegnato nelle sportellate con Tomori e MaGuire. Dietro, rassicurante la prestazione di Gatti, all’esordio assoluto con la casacca della Nazionale Maggiore. Sterling ha le polveri bagnate, Southgate allora si gioca la carta Kane. Neanche il centravanti del Tottenham, tuttavia, riesce a incidere. Mancini getta nella mischia Gnonto, che al 69° sfiora il gol: il suo tiro radente, tuttavia, coglie solo l’esterno della rete. Finisce 0 – 0: un pari giusto, che mantiene l’ Italia in testa al girone di Nations League con 5 punti. Seguono l’Ungheria, a 4, la Germania con 3, e l’ Inghilterra con 2.

Add Comment