Serie A, quanti infortuni: quanto costa il Mondiale d’inverno

A poche settimane dal via, non si placano le polemiche nei confronti dell’imminente Mondiale di Qatar 2022. La necessità di piazzare la manifestazione nei mesi invernali – a causa dei climi roventi della penisola arabica – ha costretto le federazioni calcistiche di tutto il mondo a suddividere in due diverse tranche la stagione, comprimendo in brevi lassi temporali una fitta serie di partite. Naturalmente, ciò ha comportato anche un aumento massiccio dei carichi di lavoro, che si è facilmente tradotto in una quantità anomala di infortuni. La Serie A è forse il campionato più colpito: oltre alla Juventus, falcidiata per praticamente mezza rosa, parecchie altre stelle si sono fatte male nel corso degli ultimi mesi, e alcune di esse rischiano seriamente di saltare il torneo iridato.

 

Serie AA cominciare dall’estremo difensore rossonero Mike Maignan, miglior portiere della Serie A nella scorsa stagione. Apparentemente sulla via del rientro, il nume tutelare del Milan ha subito una ricaduta, e tornerà solo nel 2023 nei ranghi di Pioli. Meneghini che hanno perso per strada anche capitan Calabria – che al Mondiale non sarebbe andato a prescindere, insieme a tutti gli altri Azzurri, a causa della mancata qualificazione dell’Italia – oltre ai lungodegenti Florenzi, Saelemaekers e Ibrahimovic. Il Napoli, capolista in Serie A, ha sì recuperato Osimhen, ma ha dovuto rinunciare al pilastro difensivo Rrahmani, infortunato agli adduttori. La Juventus, come detto, guida questa poco invidiabile classifica: out Bremer, De Sciglio, Paredes, Pogba, McKennie, Aké, Iling-Junior, Di Maria, Chiesa, Kaio Jorge e Vlahovic. Non che le altre squadre di vertice possano sorridere, avendo tutte perso i loro giocatori principi: l’ Inter ha dovuto rinunciare a Brozovic e Lukaku, la Roma a Dybala e Wijnaldum (cui si è aggiunto Spinazzola nelle scorse ore), la Lazio a Ciro Immobile.

 

Mettendo insieme questo battaglione di infortunati, verrebbe fuori una rosa assolutamente competitiva per lo Scudetto, schierata in un 3-4-1-2 a trazione anteriore: Maignan; Calabria, Bremer, Rrahmani; Chiesa, Brozovic, Pogba, Di Maria; Dybala; Lukaku, Immobile. In panchina: Radu; Florenzi, De Sciglio, Spinazzola; McKennie, Paredes, Saelemaekers, Wijnaldum; Berardi, Ibrahimovic, Vlahovic.

Add Comment