Serie A, girandole di gol in zona Champions: tutto rimandato

La bagarre per le altre tre posizioni valide per la zona Champions, dopo quella cementificata dall’ Inter con la vittoria della Serie A, verrà risolta non prima della penultima giornata di campionato. Le cinque squadre che si stanno contendendo le poltrone valide per l’Europa più nobile hanno tutte vinto: al 5 – 1 rifilato ieri sera dal Napoli all’Udinese, sono infatti seguiti il roboante trionfo del Milan sul Torino (un 0 – 7 tennistico per i rossoneri), i convincenti successi di Atalanta e Juventus rispettivamente su Benevento e Sassuolo, e la zampata di Immobile che ha permesso alla Lazio di superare il Parma al fotofinish.

 

Serie AUn turno, questo infrasettimanale di Serie A, caratterizzato da grappoli di gol su diversi campi, oltre a numerosi spunti di riflessione. Le statistiche più memorabili le regala forse il match del Mapei, ove la Juventus, tornata a vincere quando la situazione appare ormai compromessa, mette sugli scudi tre grandi protagonisti: Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala, entrambi autori del centesimo gol con la casacca bianconera nella stessa partita, e Gianluigi Buffon, che a quasi 44 anni diventa il portiere più anziano a parare un calcio di rigore nella storia della Serie A. Una chiusura col botto per l’ex capitano della Nazionale, che solo qualche ora fa aveva confermato il secondo – e definitivo – addio alla Vecchia Signora.

 

Straripante il Milan, che nelle due gare torinesi ha realizzato complessivamente 10 gol. Sono 7 quelli incassati dal Torino, tre dei quali provenienti dai piedi di Rebic. Serata di gloria per l’attaccante croato, che in soli 12 minuti ha messo a segno una tripletta che rimarrà negli annali. Con un gol per tempo, si limita al compitino l’ Atalanta: il Benevento, ormai a un passo dalla retrocessione, viene regolato dalle reti di Muriel e Pasalic. Napoli a forza cinque, con tutti marcatori diversi: Zielinski, Fabian Ruiz, Lozano, Di Lorenzo e Insigne. Azzurri ormai vicinissimi all’obiettivo Champions. E con la Lazio che, proprio sul finale, ravviva ancor più la corsa al quarto posto, la serata è glorifica anche per l’ Inter: i nerazzurri, ormai in scioltezza, stendono la Roma per 3 – 1 regalando il primo gol stagionale anche a Vecino.

Add Comment