Roman Reigns conferma che non sarà a WrestleMania 36

La notizia era nell’aria già da qualche giorno a questa parte, dopo alcuni rumors che avevano preso a circolare sul web, poi riportati dalla maggior parte dei siti specializzati. Roman Reigns non sarà presente a WrestleMania 36, dove avrebbe dovuto sfidare Bill Goldberg per lo Universal Championship. L’emergenza del coronavirus sta producendo degli effetti devastanti anche all’interno della WWE, e proprio alla vigilia del più importante e atteso evento di wrestling dell’anno. Dapprima, dopo mille dubbi e indiscrezioni, è stato reso ufficiale che la manifestazione si sarebbe tenuta non più a Tampa, ove inizialmente era prevista, ma al Performance Center della WWE. Peraltro, a porte chiuse e nell’arco di due diverse serate. Poi, l’inizio delle voci delle defezioni più disparate.

 

Roman Reigns WWED’altronde, è comprensibile che Roman Reigns abbia deciso di non presenziare all’evento, nonostante fosse uno dei protagonisti più attesi. Il lottatore samoano, infatti, nell’ultimo biennio ha sofferto di una ricaduta della leucemia, malattia che lo aveva già colpito in gioventù. Si tratta quindi di un soggetto immunodepresso, e dunque fortemente a rischio: l’esposizione al covid-19 per lui potrebbe essere molto problematica, se non addirittura letale. Anche altri atleti non saranno presenti: Andrade, campione degli Stati Uniti, ha subito un infortunio e quindi non potrà difendere la propria cintura. Confermata anche l’esclusione di Rey Mysterio e di Dana Brooke: quest’ultima avrebbe dovuto partecipare ad un Fatal-Six-Way per il titolo femminile di SmackDown, in una stipulazione che vedeva la presenza della campionessa Bayley, di Sasha Banks, Naomi, Tamina e Lacey Evans. Ulteriori rumors sostengono che anche Buddy Murphy non ci sarà, così come Rezar degli AOP, che ha subito un grave infortunio: perde pezzi quindi la stable di Seth Rollins.

Add Comment