Italia, il ritorno alla vittoria è dolce: Qatar più vicino

Più ancora che la rotonda vittoria conseguita ai danni della modesta Lituania, è il pareggio sul quale la Svizzera è inciampata nelle lande nordirlandesi a far sorridere Roberto Mancini. L’ Italia torna al successo e guarda con maggiore ottimismo agli impegni dei prossimi mesi, quando, con un risultato favorevole proprio ai danni dei rossocrociati, potrebbe arrivare aritmeticamente il pass per i mondiali qatarioti. Nel frattempo, il CT non può che trarre buone notizie dal 5 – 0 confezionato nella serata emiliana dai suoi ragazzi, che permette anche di ritoccare il record di risultati utili consecutivi (37): la formazione fortemente rimaneggiata non ha inficiato sulla prestazione, esaltando invece le giocate di un tridente offensivo in gran spolvero.

 

Roberto Mancini ItaliaAd aprire le danze dopo appena 11 minuti è infatti Moise Kean, di ritorno in Nazionale dopo essere stato costretto a seguire gli Europei da casa. Il neo attaccante della Juventus impiega pochissimo per bagnare con un bel rasoterra la decima apparizione con la casacca azzurra, dopo una bella incursione tra i legnosi difensori lituani. Passano pochi minuti e Raspadori mette a segno un doppio colpo che gli vale un gol… e mezzo: al 14° una sua conclusione da fuori sarebbe destinata sul fondo, ma Utkus è sfortunato a deviarne la traiettoria nella propria porta. Al 24° la punta sassuolese cala il tris davanti al proprio pubblico: bravo, nell’occasione, a ribadire in porta un tap-in vincente. Ma non finisce qui: altri quattro giri di lancette e Kean va a firmare addirittura il 4 – 0, sull’asse bianconero costruito con Bernardeschi: l’ex viola, grande serata per lui, è bravissimo ad alzare il pallone al compagno con un pregevole tocco di prima.

 

Nella ripresa l’ Italia si limita ad amministrare il risultato, continuando ad insistere nell’azione offensiva per aumentare il più possibile il proprio bottino. Al 54° allora è Di Lorenzo a firmare il pokerissimo con il suo primo gol azzurro, pur se fortunosamente: il cross innocuo dell’esterno del Napoli, servito da Bernardeschi, sorprende Setkus insaccandosi all’altezza del secondo palo. Negli ultimi minuti Mancini concede un omaggio al pubblico di casa, ricostituendo l’attacco del Sassuolo grazie alle sostituzioni: a Raspadori si affiancano Scamacca e Berardi, che però non riescono più ad affondare la porta della Lituania. Finisce 5 – 0, un risultato che fa ben sperare anche in virtù del pareggio tra Svizzera e Irlanda del nord: l’ Italia sale infatti a 14 punti nel girone, i rossocrociati (con 2 gare in meno) vanno a quota 8.

Add Comment