Inter e Napoli, tra frenesia e imprecisione: 0 – 0 al San Siro

La ventottesima giornata del campionato di Serie A ha avuto termine pochi minuti fa, con il fondamentale posticipo tra Inter e Napoli. Allo Stadio Giuseppe Meazza di San Siro, diversamente dal match di andata, nerazzurri e partenopei si sono battute per due obiettivi differenti: se, infatti, a diversi mesi di distanza, gli uomini di Sarri sono ancora sul pezzo, protagonisti della lotta Scudetto contro la Juventus, quelli di Spalletti hanno dovuto parzialmente ridimensionare le proprie ambizioni, pur giocandosela per un piazzamento valido per la prossima edizione della Champions League.

 

Napoli HamsikL’ Inter, reduce da oltre un paio di mesi a dir poco terribili, caratterizzati da numerose sconfitte e pareggi, solo ultimamente aveva cominciato a recuperare fiducia, e arrivava alla sfida con molta voglia di fare. Il Napoli, invece, doveva affrontare lo shock di una striscia di vittorie interrotta dalla devastante sconfitta casalinga contro la Roma: vietato sbagliare dunque, visto che ogni punto, da qui in poi, può diventare fondamentale per gli obiettivi delle due squadre.

 

Influenzati forse da simili pressioni, sia l’ Inter che il Napoli hanno dato vita ad una sfida piuttosto frenetica, e caratterizzata da numerose imprecisioni. Poca la lucidità, soprattutto in fase di appoggio e di costruzione del gioco. Gli uomini di Sarri, così, abituati ad esprimere un calcio dominante, hanno faticato parecchio a ritagliarsi gli spazi adeguati per pungere la difesa nerazzurra. Dal canto loro, Icardi e compagni, pur con le polveri bagnate, si sono difesi più che egregiamente, tanto che i due centrali, Skriniar e Miranda, risulteranno essere forse tra i migliori al triplice fischio dell’arbitro.

 

Lo stesso Skriniar è protagonista dell’occasione più grande della partita: un palo colto al 48° minuto, sugli sviluppi di un calcio di punizione, che ha fatto tremare le certezze di Reina. Lo 0 – 0 finale, ad ogni modo, incide profondamente sulla classifica: la Juventus mette la freccia sul Napoli, e rischia persino di andare a +4, se dovesse vincere il recupero contro l’Atalanta. L’Inter, invece, vede allontanarsi Roma e Lazio nella corsa Champions, ma ha ancora il derby contro il Milan da recuperare.

Add Comment