Formula 1, è ancora grande Ferrari a Melbourne: vince Leclerc

Potrebbe essere l’anno della grande rinascita della Ferrari. A Melbourne Leclerc c’è, porta a casa il bottino più grosso e lancia un messaggio eclatante ai rivali: magari tre indizi non faranno una prova, ma da diversi anni il Cavallino non riusciva ad ottenere risultati così importanti. E con il ritiro di Max Verstappen (il campione del mondo ha fuso il motore), e le prove tutt’altro che esaltanti che la Mercedes di Hamilton ha offerto fino a questo momento, il titolo sembra davvero a portata di mano. È dal 2007, con la prima – ed unica – affermazione di Kimi Raikkonen, che la Ferrari non si riveste di iridato in Formula 1.

 

Vettel Ferrari Formula 1Il gran premio della Rossa non inizia nel migliore di modi, causa il ritiro forzato di Carlos Sainz praticamente a inizio gara. Leclerc però tiene botta senza particolari difficoltà, mettendo in mostra l’ottima forma già palesata durante le qualifiche. Il monegasco macina secondi su secondi, infliggendo distacchi siderali agli inseguitori. Verstappen prova in qualche modo a contenerlo, ma al 39° giro la sua agonia termina nel fumo: rabbia per il pilota olandese, che per la seconda volta nei tre gran premi stagionali finisce a botta asciutta. A salvare l’onore della Red Bull ci pensa allora Sergio Perez, che conclude a oltre 20 secondi dalla Ferrari di Leclerc. In terza e in quarta posizione le Mercedes di Russell e di Hamilton, che al momento non sembrano possedere le risorse per impensierire la scuderia italiana.

 

Balzo di Leclerc dunque nella classifica piloti: il ferrarista sale a quota 71 punti. Col terzo posto odierno Russell scavalca Sainz, rispettivamente 37 e 33 punti. Fuori dal podio Perez (30), Hamilton (28) e Verstappen (25). Ferrari che vola anche nella classifica costruttori di Formula 1: la prima posizione al momento è salda con 104 punti. Seguono Mercedes, con 65 punti, e Red Bull, 55 punti.

Add Comment