De Rossi appende gli scarpini al chiodo, la leggenda si ritira

Dei campioni iridati di Germania 2006, adesso, ne è rimasto soltanto uno: l’highlander Gianluigi Buffon, che, a quasi 42 anni, non vuole ancora saperne di smettere. Dopo l’addio di Andrea Barzagli nella scorsa estate, infatti, anche un altro grande del nostro calcio ha deciso di appendere i proverbiali scarpini al chiodo. Daniele De Rossi ha infatti rescisso il proprio contratto con il Boca Juniors, ritirandosi contestualmente dal calcio giocato. Una decisione dolorosa, che forse giunge in ritardo di qualche mese, ma che di certo non intacca una delle figure più solide e scintillanti che il nostro sport abbia saputo esprimere nell’ultimo ventennio. De Rossi, in effetti, nel corso della propria carriera (spesa quasi interamente per servire la causa della Roma, eccezion fatta per la recente parentesi argentina) è emerso come un leader amato e carismatico, persino dai suoi avversari: giocatore di grande abnegazione, ha saputo coniugare una gigantesca personalità a delle grandi doti tecniche e tattiche, divenendo nel tempo una vera e propria bandiera.

 

Daniele De Rossi Roma BocaRibattezzato affettuosamente “Capitan Futuro” dai tifosi della Roma, in effetti la sua esperienza da capitano giallorosso si è rivelata essere più breve del previsto: un po’ per il ritiro del suo illustre predecessore Francesco Totti, avvenuto soltanto nell’estate del 2017, e un po’ per l’addio ai colori giallorossi, imbastito di polemiche e di rimpianti. De Rossi ha voluto continuare, decidendo di sposare la causa del Boca Juniors. Decisione tuttavia rivelatasi poco fruttuosa: dopo un grande esordio con tanto di gol, l’ex centrocampista giallorosso ha visto poco il campo, sia per alcuni infortuni che per alcune scelte tecniche dell’allenatore. La decisione del ritiro è giunta quindi inequivocabile, mettendo a tacere le possibili voci di un rinnovo o, ancor più clamorosamente, di un ritorno in Italia. Con le maglie dei club, fra tutte le competizioni, il giocatore ha messo insieme ben 623 presenze, condendole di 64 reti. Con la casacca azzurra, invece, i gettoni sono stati 117 (quarto in assoluto, dietro a Buffon, Cannavaro e Maldini), con 21 gol.

Add Comment