Serie A, arriva l’ok per la ripartenza delle attività a maggio?

Oramai sono trascorse diverse settimane da quando l’emergenza coronavirus è deflagrata in Italia, stroncando qualsiasi attività agonistica fino a data da destinarsi. Una data che qualche giorno fa sembrava non sarebbe mai arrivata, ma che adesso, sorprendentemente, inizia a intravedersi. Benché non vi sia ancora nulla di certo (e per avere notizie ufficiali, con ogni probabilità, sarà necessario attendere ancora un po’ di giorni), la sensazione è che, adottando la dovuta cautela, la Serie A possa ripartire da dove si era interrotta. D’altronde, se le analisi di scienziati e virologi si riveleranno corrette, l’ Italia potrebbe raggiungere la fatidica soglia del contagio zero nella seconda metà di maggio. Ragion per cui, chiudendo comunque gli stadi al pubblico, le partite potrebbero ricominciare prima dell’inizio della stagione estiva.

 

Serie AIl campionato di Serie A sarebbe insomma ancora salvabile, anche se bisognerà trovare un accordo comune a tutti. In questo senso, naturalmente, bisognerà tenere da conto anche l’opinione dell’UEFA. I problemi inoltre non finirebbero comunque qui, perché, considerando la prolungata inattività dei calciatori (molti dei quali non vedono un campo di gioco da più di un mese), bisognerebbe prima rieffettuare l’intera preparazione atletica: il rischio concreto, infatti, considerando anche l’imminente calura estiva, è che possano fioccare gli infortuni.

 

Ragion per cui, molti club stanno già cominciando a richiamare i propri tesserati stranieri che sono volati all’estero: dopo il rientro, che presumibilmente avverrebbe dopo Pasquetta, i giocatori sarebbero comunque costretti a sottoporsi a un periodo di quindici giorni di quarantena. Dopodiché, se ci sarà anche il via libera da parte delle istituzioni, le squadre di Serie A potrebbero ricominciare gli allenamenti, naturalmente tenendo conto di tutte le precauzioni del caso. Ad oggi, la data buona sembra poter essere quella del 4 maggio, vale a dire una volta superato il weekend lungo per la festa dei lavoratori.

Add Comment