Napoli, con la Roma altro stop: fuga milanese, è addio Scudetto?

L’ennesimo stop di questo rush finale, a sole 5 partite dalla conclusione del campionato, potrebbe coincidere con la scrematura definitiva del Napoli nella volata Scudetto. Dopo gli agevoli successi di Inter e Milan, gli uomini di Spalletti erano chiamati a fornire una risposta importante contro la Roma, per restare sulla scia delle prime della classe. Il Diego Armando Maradona si trasforma tuttavia nell’ennesima debacle della stagione azzurra, veramente sfortunatissima tra le mura domestiche. E se il rigore trasformato da Insigne all’11° minuto aveva garantito una lunga illusione, il brutale risveglio lo ha dato El Shaarawy al 91°, siglando il pareggio nell’arrembante finale. Il Napoli non è poi riuscito a realizzare il nuovo sorpasso nel recupero residuo, e anzi ha sofferto le ultime ripartenze della Roma di Mourinho. Che, per inciso, ancora una volta acciuffa dei punti pesanti proprio a ridosso del triplice fischio finale: una sorta di zona Cesarini collettiva.

 

insigne NapoliIl Napoli, così, sale a quota 67, e vede allontanarsi Milan e Inter. I rossoneri guidano ancora la classifica con un bottino totale di 71 punti, ma l’ Inter può ancora pescare dal mazzo il jolly del recupero col Bologna: se Inzaghi dovesse superare Mihajlovic, i nerazzurri si riapproprierebbero del primo posto e, complice un calendario favorevole, punterebbero dritti verso la seconda stella. D’altronde, sono soltanto 15 i punti ancora collezionabili dalle squadre in gara: una quota Scudetto che si preannuncia assai più bassa rispetto alle precedenti stagioni. Per gli stessi motivi, è ormai tagliata fuori la Juve di Allegri: i bianconeri hanno strappato un punto tra le polemiche al succitato Bologna, grazie alla zampata di Vlahovic al fotofinish. La Vecchia Signora non può dunque far altro che guardarsi le spalle dai possibili attacchi delle inseguitrici: la Roma resta a -5, seguono Fiorentina e Lazio a -7. L’ Atalanta, sconfitta in casa dal Verona, rischia clamorosamente di restare fuori dalle coppe europee.

Add Comment