Italia, col Galles un’altra vittoria: Azzurri a punteggio pieno

È filotto completo per l’ Italia di Roberto Mancini, che col Galles centra il terzo successo consecutivo raggiungendo gli ottavi di finale di Euro 2020 a punteggio pieno. Per il commissario tecnico è l’ennesimo, incredibile record della sua gestione. Sono undici le vittorie consecutive degli Azzurri (senza mai subire reti), mentre la striscia di risultati utili consecutivi si allunga a 30: eguagliato il record dell’ Italia di Vittorio Pozzo. I britannici, nonostante la sconfitta, hanno comunque di che sorridere: grazie alla migliore differenza reti, Ramsey e compagni staccano il pass per gli ottavi lasciando alla Svizzera il terzo posto nel girone.

 

Roberto Mancini ItaliaCome ampiamente preventivato, Mancini fa ricorso ad un ampio turnover: fra i titolarissimi rimangono solo Donnarumma, Bonucci e Jorginho, che verranno comunque sostituiti a gara in corso per dar spazio anche agli esclusi. Grandi aspettative nei confronti di Marco Verratti, al rientro da un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per oltre un mese. In campo l’ Italia è meno arrembante del solito, ma il suo prolungato possesso palla lascia comunque intendere che sarà un altro pomeriggio di dominio. Gli Azzurri iniziano a prendere le misure ai gallesi, e al 39° passano con Pessina: Verratti batte una punizione da zona decentrata vero il cuore dell’area avversaria, e il fantasista atalantino è bravo a trovare la deviazione corretta per battere Ward.

 

Nella ripresa il copione non cambia: i contrattacchi di Ramsey e Bale, quest’ultimo davvero evanescente, faticano a impensierire la solida difesa azzurra. L’espulsione di Ampadu al minuto 55, entrato con il piede a martello su Bernardeschi, di fatto chiude i conti: il Galles si chiude a riccio per non peggiorare la propria differenza reti, l’ Italia gestisce il possesso senza sprecare troppe energie. Un palo di Bernardeschi, e gli ingressi in campo dei vari Cristante, Castrovilli, Raspadori e Sirigu confermano che proprio il gruppo è il vero punto di forza di questa squadra: fra i 26 convocati, solo il terzo portiere Meret non ha ancora giocato. Agli ottavi di finale, il prossimo 26 giugno, gli Azzurri affronteranno una tra Ucraina e Austria.

Add Comment