Italia, ecco i 26 convocati di Mancini per Euro 2020

Habemus Italiam. Pochi minuti fa il commissario tecnico Roberto Mancini ha finalmente declamato la lista dei 26 azzurri che, tra una decina di giorni, inizieranno l’avventura dei campionati europei. Dopo aver clamorosamente bucato l’appuntamento iridato di Russia 2018, l’ Italia vuole tornare grande protagonista. E non è mancata qualche piccola sorpresa, con l’allenatore che ha rinunciato a qualche nome ormai considerato parte integrante del progetto tattico della nazionale. Queste le convocazioni:

 

Roberto Mancini ItaliaPORTIERI: Donnarumma, Meret, Sirigu.

DIFENSORI: Acerbi, Bastoni, Bonucci, Chiellini, Di Lorenzo, Emerson Palmieri, Florenzi, Spinazzola, Toloi.

CENTROCAMPISTI: Barella, Cristante, Jorginho, Locatelli, Pellegrini, Sensi, Verratti.

ATTACCANTI: Belotti, Berardi, Bernardeschi, Chiesa, Immobile, Insigne, Raspadori.

 

A sorpresa, rimangono quindi fuori Pessina e Politano, che parevano praticamente certi del posto. Reduce da una stagione in crescendo, il centrocampista atalantino ha di fatto raccolto il testimone del Papu Gomez nello scacchiere di Gasperini, esaltando la Dea in più frangenti. La doppietta rifilata a San Marino nell’amichevole di qualche giorno fa sembrava la certificazione definitiva: il CT gli ha invece preferito Cristante e Sensi, quest’ultimo peraltro acciaccato dopo una stagione complicata dal punto di vista fisico. Fa eco anche l’assenza di Politano, uno dei trascinatori del Napoli: un’annata da 50 presenze condite da 12 marcature, oltre a svariati assist. Un ruolo, quello dell’esterno d’attacco, comunque già più che coperto: in quelle posizioni l’ Italia potrà infatti disporre di Berardi, Bernardeschi, Chiesa e Insigne.

 

Escluso anche il difensore romanista Gianluca Mancini: l’allenatore ha sciolto il dubbio sul quinto centrale all’ultimo istante, preferendogli l’oriundo atalantino Toloi. Per il resto, poche sorprese: Meret è stato scelto come terzo portiere, mentre Di Lorenzo, complice anche il forfait di Lazzari (che ha rinunciato alla pre-convocazione a causa di alcuni problemi personali), completa la batteria dei terzini difensivi. C’è Verratti, per il quale filtra ottimismo circa un eventuale recupero dall’infortunio patito con il Paris Saint Germain. La terza punta sarà Raspadori: l’attaccante del Sassuolo è il più giovane tra i 26 convocati.

Add Comment