Inter, sirene inglesi per Lukaku: il Chelsea rivuole Big Rom

Iniziato il mese di agosto, e in attesa che il triangolo Harry Kane-Tottenham-Manchester City si risolva, il Chelsea sgancia una bomba e alimenta ancora di più il mercato delle punte: a ulteriore riprova che il calcio inglese, a differenza di quello che sta accadendo negli altri campionati, non pare aver accusato la crisi economica accentuata dall’emergenza pandemica. Freschi campioni d’Europa, i Blues vogliono rinforzare l’attacco con un nome pesante, in modo da cancellare un “difetto” che perdura da ormai dieci anni: il post-Drogba non è stato tra i capitoli più felici della storia del club, come testimoniano i ripetuti flop di Fernando Torres, Alvaro Morata e Timo Werner. La volontà del Chelsea sarebbe dunque quella di chiudere un cerchio: riportare tra i Blues il centravanti belga Romelu Lukaku, che nella sua breve esperienza londinese collezionò 15 presenze e tanti fischi, senza realizzare alcun gol. Lasciato partire troppo a cuor leggero, “Big Rom” si è consacrato altrove: dapprima all’Everton, poi al Manchester United, infine all’ Inter.

 

Inter scudettoFin dal suo arrivo nell’estate del 2019, Lukaku è emerso come uno dei grandi trascinatori della squadra nerazzurra che, da lì a poco tempo, avrebbe riportato il tricolore a Milano. All’ Inter, l’attaccante belga ha messo insieme le annate più prolifiche della sua carriera, segnando ben 64 reti in 95 partite, svariati assist e prestazioni sempre più incoraggianti. Ormai considerato come uno degli attaccanti migliori del pianeta, il Chelsea vorrebbe riportarlo a Londra, facendo leva sulla propria forza economica: 90 milioni di sterline (circa 105 milioni di euro) per il cartellino del giocatore, al quale andrebbe un ingaggio di 15 milioni di euro annui. L’ Inter avrebbe rigettato questa prima offerta, ma la sensazione è che i Blues potrebbero insistere su questa strada, magari inserendo qualche contropartita tecnica: tra i nomi più chiacchierati ci sarebbero quelli di Marcos Alonso ed Emerson Palmieri, due profili già inseguiti dai nerazzurri in passato.

Add Comment