WWE, ecco tutti i clamorosi risultati di Elimination Chamber 2021

L’edizione 2021 di Elimination Chamber, un pay per view WWE solitamente transitorio in vista di WrestleMania, ha riservato delle sorprese a dir poco incredibili, specialmente con le due contese nella gabbia. L’evento, dopo un kick-off utile per stabilire il terzo sfidante per il triple threat match per il titolo degli Stati Uniti (John Morrison ha sostituito Keith Lee, assente per motivi non del tutto precisati), si è aperto proprio con la prima Elimination Chamber, quella di SmackDown.

 

Money in the bank wweDopo quasi 35 minuti, è stato Daniel Bryan a prevalere su Jey Uso, Kevin Owens, Sami Zayn, King Corbin e Cesaro (grande prestazione comunque per lo svizzero), e a guadagnarsi il diritto di affrontare Roman Reigns nella stessa serata per lo Universal Championship. Bryan, stremato, è stato praticamente squashato dal Tribal Chief, che a sua volta è stato però attaccato da Edge con una spear. Il vincitore della Royal Rumble ha dunque fatto la propria scelta: il main event di WrestleMania 37 sarà tra Roman Reigns ed Edge, riportando in auge la formula Spear vs Spear saltata lo scorso anno.

 

A sorpresa, Riddle ha avuto la meglio nel triple threat conquistando la sua prima cintura nei main roster della WWE, quello statunitense: il lottatore ha schienato John Morrison, sottraendo il titolo a Bobby Lashley. Nia Jax e Shayna Baszler hanno sopraffatto Sasha Banks e Bianca Belair mantenendo i titoli di coppia femminili della federazione, mentre la contesa tra Asuka e Lacey Evans per la cintura di RAW è stata annullata: da capire adesso come proseguirà la faida “familiare” tra Ric e Charlotte Flair, in cui era invischiata anche la Evans prima di annunciare di essere in dolce attesa del secondo figlio.

 

L’Elimination Chamber di RAW ha avuto un finale clamoroso: dopo esserne uscito vincitore respingendo gli assalti di Sheamus, AJ Styles, Jeff Hardy, Kofi Kingston e Randy Orton (per quest’ultimo, contrariamente alle aspettative, non ci sono state interferenze da parte del Fiend), Drew McIntyre è stato attaccato a sorpresa e lasciato esanime da Bobby Lashley, sfogatosi sullo scozzese per la perdita della cintura degli Stati Uniti. A quel punto è arrivato The Miz, che ha esercitato con successo l’incasso del Money in the Bank laureandosi per la seconda volta campione mondiale WWE.

Add Comment