WWE, si sta definendo la card per il pay per view di Backlash

Dopo WrestleMania 36, e dopo l’edizione annuale del Money in the bank, la WWE si appresta a costruire il terzo pay per view senza pubblico. L’emergenza coronavirus ha fermato praticamente tutte le attività sportive del mondo, ma il wrestling, pur senza il supporto “fisico” dei propri sostenitori, per il momento ha continuato a far girare la giostra. Backlash 2020 sarà dunque il prossimo evento, e in queste settimane, durante le puntate di Monday Night RAW e di SmackDown Live, la federazione sta imbastendo le varie faide per i match che avranno luogo domenica 14 giugno, ovviamente ancora al Performance Center.

 

WWE Braun StrowmanInteressante il fatto che siano già state definite le contese per i due titoli principali della federazione. Drew McIntyre dovrà infatti difendere il WWE Championship contro Bobby Lashley, il cui personaggio, dopo lo split con Lana, e il successivo accostamento ad MVP, pare aver goduto di rinnovata linfa. Una sfida che potrebbe rivelarsi molto interessante sulla parte lottata, specialmente se The All Mighty dovesse essere ancora pushato durante le prossime puntate di RAW.

 

Anche Braun Strowman ha trovato gli sfidanti per la cintura universale. Momentaneamente accantonata la faida con Bray Wyatt (che però potrebbe farsi rivedere proprio a Backlash), il Monster Among Men a SmackDown ha raccolto il guanto di sfida lanciatogli da The Miz e John Morrison. Si tratterà dunque di un 2-on-1 handicap match, formula non troppo consueta ma alla quale si è già fatto ricorso in passato. Infine, la WWE sta iniziando a definire anche la contesa per il titolo femminile di RAW, che dopo l’abbandono di Becky Lynch è stato posto attorno alla vita di Asuka (già vincitrice del Money in the bank). La lottatrice nipponica a Backlash affronterà una sfidante che verrà decisa nelle prossime settimane, e sarà una tra Charlotte Flair, Natalya e Nia Jax. Tutti gli indizi sembrano portare a quest’ultima.

Add Comment