Undertaker, l’ipotesi del ritiro sembra sempre più concreta

Per praticamente un trentennio il suo nome è stato il sinonimo stesso della disciplina, ma adesso, con 55 primavere sul groppone, sembra sempre più vicino ad appendere i proverbiali guantoni al chiodo. The Undertaker, al secolo Mark Calaway, recentemente è stato protagonista di una miniserie a lui dedicata di cinque episodi, dal titolo The Last Ride, che sta sviscerando ogni aspetto non soltanto della sua gimmick sovrannaturale, ma anche dell’uomo che vi sta dietro. E considerando anche il nome stesso (The Last Ride, letteralmente “L’ultima cavalcata”), in molti l’hanno intesa come una sorta di ritiro annunciato: il personaggio che per tre decadi ha sorretto sulle proprie spalle l’intera federazione, potrebbe adesso abbracciare una meritatissima pensione.

 

The Undertaker WWE WrestleManiaMa chi potrebbe essere il suo ultimo avversario? Quale atleta potrebbe opporgli la WWE per questo delicato e significativo scontro? A WrestleMania, Undertaker ha affrontato e sconfitto AJ Styles in un Boneyard Match, dal taglio evidentemente più cinematografico anche per sopperire all’inevitabile calo atletico del Phenom. Facile però ipotizzare che, per una definitiva uscita dalle scene, si scelga una via decisamente più tradizionale, permettendo a Calaway di esprimere per un’ultima volta il meglio del proprio repertorio. E se rimane viva la pista AJ Styles (con il quale la faida non sembra ancora essere conclusa), in realtà alcuni fan hanno ipotizzato un altro scenario.

 

Ovvero, che Undertaker possa terminare la carriera lì dove l’aveva iniziata nel lontano 19 novembre del 1990: durante il pay per view di Survivor Series, per chiudere idealmente un cerchio trentennale. E se Styles per varie ragioni non è considerato l’avversario giusto per “ritirare” il becchino in storyline (AJ, avendo compiuto 43 anni, sta infatti anch’egli per imboccare il viale del tramonto), una scelta migliore potrebbe essere quella di Bray Wyatt. Una faida tra le due entità sovrannaturali potrebbe dar vita ad una sorta di dream match, e Bray, che con il personaggio di The Fiend potenzialmente potrebbe avere davanti a sé ancora diversi anni di carriera, potrebbe consacrarsi definitivamente ai vertici della WWE ritirando il leggendario Undertaker.

Add Comment