Tiro con l’arco: ecco 5 buoni motivi per praticarlo

Tiro con l’arco ecco 5 buoni motivi per praticarloL’invenzione del tiro con l’arco fa parte dell’essenza stessa dell’uomo: questo particolare oggetto è infatti raffigurato in alcune pitture rupestri risalenti a decine di migliaia di anni fa. Poi, con il trascorrere del tempo e delle epoche, da strumento per la sola caccia si è passati a una vera e propria disciplina sportiva, passando attraverso le parentesi epiche dei tiri al bersaglio nelle gare di arcieri in stile Robin Hood. Al giorno d’oggi il numero di appassionati di sport all’aperto che scelgono di avvicinarsi al tiro con l’arco è in costante crescita, così come è in aumento l’esposizione mediatica della disciplina stessa. Basta dotarsi di un arco economico per muovere i primi passi, a prescindere dal fatto che l’obiettivo sia il puro divertimento con gli amici, il relax in solitaria per staccare la spina oppure la ricerca di un po’ di sana competizione. Ci sono molti buoni motivi per praticare il tiro con l’arco, ve ne presentiamo 5.

 

Migliora la concentrazione

 

Quando si è impegnati con arco e freccia ci si astrae dal contesto per mettere a fuoco solo e unicamente il bersaglio. Diventa insomma una sfida a due, che richiede grande concentrazione e rigore nei movimenti oltre a una precisione che si affina nel corso del tempo. Tutti i sensi vengono impiegati nel gesto tecnico, assicurando un’esperienza con il proprio ‘io’ interiore. La sensazione di benessere che si prova scoccando la freccia è assoluta. Ma attenzione a mantenere sempre la calma, in puro stile zen.

 

I movimenti del corpo sono più coordinati

 

E’ possibile affermare che il tiro con l’arco sia uno sport davvero completo, poiché assicura una sollecitazione armonica di tutte le parti del corpo. L’arco con la corda in trazione viene mantenuto dalla parte alta, mentre la parte bassa è chiamata a garantire stabilità e supporto durante il gesto tecnico. Vengono sollecitati i muscoli di schiena, braccia e ginocchia: l’obiettivo principale è non tremare quando la freccia parte.

 

Attività en plein air da fare con amici e parenti

 

Il tiro con l’arco è una delle discipline en plein air per eccellenza. Si può fare con amici e parenti, inoltre rappresenta una tecnica infallibile per staccare gli occhi in maniera virtuosa – specie i più piccoli – dagli schermi digitali. La condivisione è l’Abc di questo sport, assieme alla convivialità: favorisce anche l’incontro tra diverse generazioni. Chi è in cerca di una parentesi sana di divertimento non potrà che prendere in considerazione arco e frecce.

 

Una competizione accessibile a tutti

 

Chiunque può scegliere di intraprendere la strada del tiro con l’arco poiché questa disciplina è adatta proprio a tutti. Dai bambini di 8 anni, passando per gli adolescenti fino ad arrivare a ragazzi e adulti. Il motivo è presto detto: questo sport ha un fascino atavico e magnetico. Si può scegliere l’arco più adatto alle proprie esigenze e capacità fisiche, grazie a un livello molto alto di personalizzazione.

 

I risultati migliorano in fretta

 

L’allenamento e la costanza pagano sempre, soprattutto in uno sport come il tiro con l’arco per eccellere nel quale occorre affinare una grande precisione. Sarà il tipo di attrezzatura e la sua qualità a fare la differenza, consentendo di migliorare e progredire più o meno speditamente. Anche la scelta della freccia da utilizzare, che potrebbe sembrare banale, è molto importante e delicata.

Add Comment