Serie A, vincono le big: apoteosi Juve, rimonta Milan e Inter fotofinish

La prima giornata della centoventunesima stagione del campionato di Serie A conferma, ratificando i pronostici della vigilia, che questa potrebbe essere un’annata assai equilibrata ai vertici della classifica. Vincono tutte quelle che una volta erano chiamate le “sette sorelle”, vale a dire le big in grado di far tremare anche la crème de la crème del calcio europeo. Ma il focus va soprattutto sulle tre strisciate, indicate dai maggiori esperti – romane e Napoli permettendo – come le squadre più accreditate per la conquista dello Scudetto.

 

Serie AA cominciare dal Milan, che ha inaugurato la stagione col tricolore cucito sul petto. Avvio col brivido per i rossoneri, che contro l’Udinese vanno subito sotto a causa del “solito” Becao. I ragazzi di Pioli, però, sono sempre on fire, e in poco meno di un quarto d’ora ci pensano Theo Hernandez e Rebic a ribaltare la situazione. Il pareggio di Masina nel recupero del primo tempo è solo un’illusione: nella ripresa il Milan dilaga grazie a Brahim Diaz e di nuovo con Rebic, a fissare il risultato sul 4 – 2 finale.

 

Bene anche l’ Inter, che contro il Lecce però soffre più del previsto rischiando addirittura il tracollo. Al 2° minuto Lukaku spiana quella che sembra una discesa tranquilla, ma i salentini non vogliono saperne di arrendersi e a inizio ripresa il pari è servito. I nerazzurri non sono lucidissimi, faticano a sfondare la roccaforte leccese ma al 95° Falcone è costretto a capitolare: sugli sviluppi di un calcio piazzato, la decide Dumfries in mischia. Vince l’ Inter per 2 – 1 e si appaia in testa alla classifica di Serie A.

 

Infine, prestazione convincente della Juventus nell’ultimo posticipo di giornata. I bianconeri partono contratti, ma le fiammate di Di Maria si rivelano ben presto una spina nel fianco del Sassuolo. L’argentino apre le marcature con un bel mancino al volo, poco dopo raddoppia Vlahovic su rigore. I bianconeri sono in totale controllo e nella ripresa arriva anche il tris, sempre con l’attaccante serbo. Finisce 3 – 0 in uno Stadium in visibilio: le altre sono avvisate, per la corsa Scudetto c’è anche la Juve.

Add Comment