Serie A, il presidente del Brescia Cellino è positivo al coronavirus

Quando siamo oramai entrati nella seconda metà del mese di aprile, l’emergenza coronavirus non accenna ancora ad allentare la propria morsa in tutto il mondo. D’altronde, i bollettini quotidiani si fanno via via sempre più drammatici, e in tutto il pianeta sono ormai stati superati i 160.000 morti su oltre 2 milioni e 350.000 contagi accertati. Anche il mondo dello sport, essendo stato costretto a fermarsi, sta patendo una crisi molto forte. E, ad oggi, non vi sono ancora notizie certe circa una eventuale ripresa delle attività agonistiche, e della Serie A nello specifico. A maggior ragione perché il presidente del Brescia, Massimo Cellino, è risultato essere positivo al coronavirus.

 

Serie ANei giorni scorsi Cellino aveva accusato alcuni malesseri diffusi, quali dolori alle ossa e al fegato. I sintomi hanno poi trovato riscontro nei test: se il tampone da covid-19 è risultato negativo, l’esame sierologico ha invece fugato ogni dubbio. Cellino è dunque il primo presidente della Serie A ad essere positivo al coronavirus. Le sue condizioni appaiono comunque piuttosto discrete, anche perché la malattia potrebbe essere già superata, con lo sviluppo dei relativi anticorpi. Per averne la certezza definitiva, tuttavia, bisognerà effettuare un nuovo tampone. Se risulterà negativo anche questa volta, allora vorrebbe dire che il numero uno del Brescia avrebbe già sconfitto l’infezione.

Add Comment