Serie A, le pagelle al calciomercato estivo delle piccole

Nei giorni scorsi abbiamo analizzato il calciomercato estivo effettuato dalle squadre big e da quelle tradizionalmente di metà classifica della Serie A. Proviamo ora invece a concentrarci sulle società più piccole, il cui maggiore obiettivo sarà presumibilmente la permanenza nella massima divisione.

 

calciomercatoBOLOGNA: Walter Sabatini, all’ennesimo rilancio, in terra emiliana ha messo su un calciomercato molto interessante. Gary Medel è il colpo migliore: puntella la difesa e porta in dote determinazione ed esperienza internazionale. Bene il riscatto di Orsolini, che mostra stralci di grande talento, e vedremo se gli arrivi di giocatori da scoprire come Tomiyasu, Denswil, Olsen o Schouten porteranno benefici nel lungo periodo. Peccato per l’addio di Pulgar, comunque impossibile da trattenere. Per il resto, una buona sessione. VOTO: 6,5

 

BRESCIA: Una neopromossa con grandi ambizioni. Anzitutto sono stati trattenuti i giocatori che hanno regalato alla piazza la promozione, in particolar modo il richiestissimo Tonali. Inutile nasconderlo, le maggiori aspettative sono nei confronti di Balotelli, che è stato convinto più dall’amore che dai soldi a far ritorno a casa. Il resto lo faranno l’esperienza di Romulo e di Matri, che completano un mosaico molto variegato. VOTO: 7

 

LECCE: Altra neopromossa, calciomercato un po’ meno promettente. Si è puntato moltissimo sull’attacco con Babacar, Farias e Lapadula: a loro il compito di realizzare i gol necessari ad evitare una retrocessione che al momento appare come una ipotesi assai probabile. In difesa fiducia al veterano Rossettini, a presidiare la porta del brasiliano Gabriel. Manca qualcosa a centrocampo, visto che il solo arrivo di Tachtsidis non sembra fornire troppo garanzie alla squadra di Liverani. VOTO: 5,5

 

SASSUOLO: Attivissimi i neroverdi in questa sessione, con tanti rinforzi in ogni reparto: l’attacco è stato impreziosito dagli arrivi di Caputo e Defrel, a centrocampo Obiang sarà un faro, in difesa Chiriches porta tanta esperienza. Non male anche l’innesto del giovane Traorè, sul quale gravano molte aspettative. Nonostante gli addii di Sensi, Demiral, Lirola, Babacar e Boateng, venduti comunque bene, il Sassuolo potrebbe ambire ad una salvezza tranquilla. VOTO: 6

 

SPAL: Il riscatto di Petagna, in questo caso, è certamente la nota più lieta. In porta arriva Berisha, estremo difensore esperto e affidabile, mentre a centrocampo Semplici si affiderà a Murgia. L’addio di Lazzari, non adeguatamente sostituito, è di quelli pesanti. Anche Bonifazi, approdato al Torino, lascia un vuoto in difesa. Senza scordare che Fares, uno dei maggiori tesori tecnici della rosa, ne avrà per un po’ di mesi e non si è intervenuto sul calciomercato per ripiegare alla sua assenza. Le difficoltà, insomma, ci sono. VOTO: 5,5

 

UDINESE: Altra squadra che doveva e poteva fare meglio in questa finestra di calciomercato. Walace e Ken Sema sono le solite scommesse, Jajalo e Nestorovski arrivano a parametro zero. La difesa è arricchita da Becao, che si è già messo in mostra in campionato. È stato trattenuto De Paul, e questo è un bene. Per il resto, così così: la partenza di Jankto è di quelle pesanti, e se già l’Udinese ha avuto enormi difficoltà a salvarsi la stagione scorsa, figurarsi quest’anno. VOTO: 5

 

VERONA: La piazza ha provato a puntare su nomi anche d’effetto, e con un pedigree non trascurabile, ma che rappresentano delle incognite anche per via dell’età: che contributo riusciranno a dare Bocchetti e Miguel Veloso? In avanti ci si affida a Stepinski, prelevato dai “cugini” del Chievo, per il resto tanti giovani e incognite. Un calciomercato comunque non passivo, tutt’altro. VOTO: 6

Add Comment