Serie A pronta a introdurre cinque cambi in caso di ripresa?

È ormai iniziato il mese di maggio, e adesso il grande momento sta finalmente per arrivare. Nei prossimi giorni tutti gli organi preposti, dalla Lega Calcio alla FIGC fino a passare a tutte le personalità coinvolte, decideranno se sarà possibile o meno riprendere il campionato di Serie A e concluderlo. Un’ipotesi che ad oggi appare molto complicata, specialmente a fronte dei ritiri ufficiali del torneo francese (che ha anche assegnato il titolo al Paris Saint Germain), di quello belga e di quello olandese. Ma che, comunque, è ancora in fase di stallo. La volontà comune sembra infatti essere quella di ricominciare, chiaramente tenendo conto di tutte le difficoltà e facendo in modo che le normative che saranno in atto vengano rispettate.

 

Serie AEcco, allora, che all’orizzonte si profila anche un’ulteriore novità, che potrebbe cambiare in modo significativo l’inerzia della Serie A. La proposta, infatti, è quella di modificare il regolamento dei cambi a partita, permettendo fino a un massimo di cinque sostituzioni anziché le tre attuali. Una mozione che avrebbe un senso nel caso in cui il campionato dovesse riprendere, e che garantirebbe una gestione migliore e più sicura delle risorse. D’altronde, se la Serie A dovesse davvero ripartire, lo farebbe durante la stagione estiva: ovvero, quando il mix delle alte temperature e degli impegni compressi nell’arco di poche settimane potrebbe gravare fisicamente sulle condizioni dei calciatori, aumentando il rischio di infortuni.

Add Comment