Serie A, altre ombre: positivi nella Fiorentina e nella Sampdoria

Da pochi giorni è finalmente iniziata anche la cosiddetta Fase 2, che vede un allentamento delle restrizioni adottate durante il primo frangente di lockdown. L’emergenza coronavirus è ancora molto forte in tutto il mondo, e anche l’ Italia, pur aver registrato una forte flessione di recente, sta interrogandosi sul da farsi. D’altronde, nella Penisola hanno perduto la vita quasi 30.000 persone, e la sensazione è che, senza il giusto buon senso da parte dei cittadini, la situazione potrebbe tornare a peggiorare. Un’ottica in cui risulta molto complicato pensare ad una totale riapertura di ogni attività, oltre che della ripartenza dei tornei sportivi. La Serie A, in particolare, garantisce un giro economico troppo ampio per parlare di una chiusura definitiva senza prima varare ogni ipotesi.

 

Serie AAd oggi, tuttavia, che la Serie A possa effettivamente ricominciare appare come un’eventualità quantomeno complicata. Proprio nei giorni in cui le squadre italiane stanno riorganizzando gli allenamenti individuali, infatti, tre di esse si sono trovate nella scomoda situazione di dover registrare dei nuovi contagi. Nella giornata di ieri aveva “aperto le danze” il Torino, che, tramite un comunicato ufficiale, aveva per l’appunto confermato che uno dei propri tesserati risultava essere positivo al codiv-19.

 

Solo nelle scorse ore, tuttavia, la notizia ha assunto contorni ancora più ampi, tanto che Sampdoria e Fiorentina, complessivamente, hanno contato ben dieci contagi. Per quanto riguarda i doriani, si tratta di quattro calciatori di cui il club ha preferito non rivelare l’identità: tre sarebbero nuovi, uno invece il recidivo. La società era già stata una delle squadre di Serie A più colpite dal coronavirus, avendo registrato otto contagi nello scorso mese di marzo. Per quanto riguarda i viola, invece, sono addirittura sei gli infetti: dovrebbero essere 3 calciatori e 3 membri dello staff medico, fortunatamente tutti asintomatici. La cosa, tuttavia, ha destato un grande risalto mediatico, specialmente all’indomani della ripresa ufficiale del campionato tedesco.

Add Comment