Un ninja in Cina, la Roma vende Nainggolan all’Evergrande?

Siamo praticamente nel bel mezzo della sessione invernale del calciomercato, una finestra che, oltretutto, sta regalandoci una serie di trattative a dir poco clamorose. Come quella che ha portato Philippe Coutinho, oramai ex asso brasiliano del Liverpool, ad indossare la casacca del Barcellona per la cifra record di 160 milioni di euro. Ma, nelle scorse ore, soprattutto in relazione al nostro campionato italiano, è stato un altro l’affare che ha cominciato a tenere banco: quello che, clamorosamente, porterebbe il “ninja” Radja Nainggolan lontano dalla Serie A e dalla sua Roma, per approdare, invece, alla ricca corte cinese del Guanghzou Evergrande.

 

Nainggolan RomaA lanciare l’indiscrezione ci ha pensato una fonte autorevole come Gazzetta dello Sport, secondo la quale, già lo scorso venerdì, le varie parti in causa si sarebbero incontrate raggiungendo il seguente accordo economico: 50 milioni di euro nelle casse della Roma, e contratto da 12 milioni di euro all’anno per il centrocampista belga.

 

Una trattativa che nascerebbe anche a seguito dei recenti comportamenti di Nainggolan, protagonista dell’ormai famigerato video di Capodanno: una situazione che non è piaciuta alla società capitolina, che, dovendo anche far quadrare i bilanci in rosso, e in accordo con le nuove linee impartite dal presidente Pallotta, sarebbe disposta a dare l’ok per la cessione.

 

Nondimeno, in favore dell’accordo, pesano anche l’opportunità di far registrare una grossa plusvalenza (Nainggolan fu prelevato dal Cagliari, quattro anni fa, per 3 milioni più 6 di riscatto), oltre al fatto che il giocatore, in questa stagione, oramai prossimo alle 30 primavere, pare essere in leggera flessione rispetto alle scorse annate.

 

Tuttavia, c’è da capire anche quale sarebbe la volontà effettiva di Nainggolan, oltre a quella dello stesso club asiatico: l’Evergrande, infatti, come tutte le squadre cinesi, è comunque vincolato dalla luxury tax, che, di fatto, aumenta di praticamente il 100% il valore di tutti gli affari superiori ai 6 milioni di euro varati dai club cinesi.

Add Comment