Roma, colpo Champions: Florenzi e Dzeko stendono la Juve

La trentaseiesima giornata poteva essere un crocevia a dir poco fondamentale per l’inerzia del campionato di Serie A in merito all’appassionantissima volata Champions. E, quando mancano oramai due turni da disputare, con l’ Inter che però deve ancora giocare la propria gara contro il Chievo Verona, tutto rimane ancora in bilico: Atalanta, Milan, Inter e Roma rimangono ancora in piena corsa per gli ultimi due piazzamenti che garantirebbero un pass per la prossima edizione della Champions League, mentre Torino e Lazio, pur non essendo ancora aritmeticamente tagliati dai giochi, sono certamente più defilate.

 

Roma FlorenziUna situazione davvero molto intrigante, e che probabilmente mai come in questa stagione sta mantenendo i tifosi delle varie squadre con il fiato sospeso. E così, perfino il big match di questa giornata, che ha visto la Roma ospitare la Juventus già campione d’ Italia, ha contribuito a ingarbugliare ulteriormente il tutto. I giallorossi, infatti, pur soffrendo parecchio l’offensiva bianconera, sul finale sono riusciti a trovare il doppio colpo necessario per conquistare tre preziosissimi punti.

 

Dopo il gol annullato a Cristiano Ronaldo per fuorigioco, infatti, la Roma riesce a rianimarsi, e a mettere a segno il colpaccio che potrebbe stravolgere in positivo l’inerzia stagionale dei giallorossi. Dapprima è Alessandro Florenzi, con la fascia da capitano, a trovare il vantaggio al 79° minuto: l’esterno, ben servito da Edin Dzeko, supera con un elegante tocco sotto l’ex Szczesny. Al 92° è poi lo stesso bosniaco a timbrare il cartellino con un contropiede a dir poco fulminante: l’attaccante è bravo a sfruttare la buona giocata di rimessa del giovane Under. Finisce 2 – 0 per la Roma dunque, che riaggancia il Milan al quinto posto in classifica e alimenta le proprie speranze in ottica Champions: l’ Inter (che però, come detto, deve ancora giocare nel posticipo di lunedì sera) è a -1, l’ Atalanta a -3. Per la Juve un KO indolore, ma che dovrà far riflettere.

Add Comment