Qualificazioni Euro 2020: la Spagna travolge la Svezia

Prima dell’imminente stagione estiva, ci sono ancora alcune partite da disputare per le varie nazionali, in vista delle qualificazioni per i campionati di Euro 2020. Tra poche ore toccherà alla nostra Italia scendere in campo, nella speranza che gli Azzurri possano mettere a segno un importantissimo match point contro Bosnia ed Erzegovina: una vittoria, dopo aver già schiacciato la Grecia per 0 – 3, permetterebbe agli uomini di Mancini di ipotecare il biglietto per gli Europei del prossimo anno. Pochi minuti fa, invece, si sono concluse numerose partite degli altri gironi, e quella di spicco era certamente tra Spagna e Svezia.

 

Iniesta SpagnaLa Spagna ha vinto in maniera piuttosto netta, benché il trionfo contro la Svezia si sia concretizzato soprattutto nella seconda frazione di gioco. La formazione iberica, in effetti, per oltre un’ora non è riuscita a superare il fitto fortino della squadra nordica, strettasi attorno al proprio portiere e raramente capace di avvicinarsi dalle parti di Kepa. Servivano evidentemente gli episodi per sbloccare un match che iniziava ad essere maledetto, e gli episodi, in effetti, sono arrivati anche grazie ad alcune distrazioni svedesi.

 

Due calci di rigore, nello specifico: il primo di essi viene trasformato al 64° dal capitano Sergio Ramos, bravo a spiazzare un incolpevole Olsen. All’85°, invece, per il secondo penalty, il difensore iberico lascia la battuta ad Alvaro Morata, che ringrazia e trasforma con freddezza. Passano due giri di orologio, ed ecco che arriva anche il rotondo 3 – 0, stavolta su azione: la marcatura porta stavolta il nome del giovane Oyarzabal, alla seconda presenza in assoluto con la Nazionale Spagnola (ma la prima, in una partita non amichevole), ventiduenne in forza alla Real Sociedad.

 

Nelle altre partite, spicca il trionfo a sorpresa del Kosovo, in trasferta: 2 – 3 contro la Bulgaria. Danimarca a valanga sulla Georgia: 5 – 1. L’ Irlanda fa suo il derby britannico contro Gibilterra, vincendo 2 – 0. Altri colpi in trasferta: 0 – 2 della Norvegia sulle Isole Far Oer, 0 – 5 della Slovenia sulla Lettonia, 0 – 4 della Romania su Malta, 1 – 4 dell’ Austria sulla Macedonia. Polonia ok su Israele: 4 – 0. Vincono anche la Repubblica Ceca (3 – 0 al Montenegro), la Serbia (4 – 1 alla Lituania) e l’ Ucraina (1 – 0 al Lussemburgo).

Add Comment