Paris Saint Germain, mercato da… sceicchi: ufficiali Hakimi e Ramos

Il Campionato Europeo non è ancora terminato ufficialmente, che già si infiamma la bagarre per il calciomercato. Nel panorama continentale molte squadre sono ancora bloccate, un po’ per via del covid e un po’ per gli impegni calcistici dei vari tornei internazionali (anche la Copa America è quasi giunta all’epilogo, con la finale tra Brasile e Argentina). Tuttavia, c’è un club a dir poco scatenato: si tratta del Paris Saint Germain, che grazie alle risorse virtualmente infinite degli sceicchi non pare aver subito troppo il contraccolpo del covid. La società francese ha già messo in ghiaccio alcuni colpi sensazionali, e altri sono in via di definizione.

 

Paris Saint GermainIl primo, a parametro zero, è stato Georginio Wijnaldum: il capitano dell’Olanda si era liberato dal Liverpool, e, dopo sei anni in Premier League in cui ha vinto tutto, aveva voglia di provare una nuova sfida. L’offerta transalpina è cascata a fagiolo, e così il centrocampo del Paris Saint Germain potrà arricchirsi, dalla prossima stagione, di un centrocampista potente e dinamico. Molto più onerosa la trattativa che ha portato all’acquisto di Achraf Hakimi: l’ Inter aveva necessità di far cassa per non incappare nelle beghe del fair play finanziario, e la cessione di un big, possibilmente a cifre generose, era praticamente obbligata. Anche qui, i francesi non si sono fatti attendere: 70 milioni di euro (60 cash e 10 di eventuali bonus), contratto quinquennale al giocatore e tutti soddisfatti.

 

Ma non è finita qui, perché è di pochi minuti fa l’annuncio di Sergio Ramos: l’ormai ex capitano del Real Madrid aveva rotto con i Galacticos, e, a 35 anni, era in cerca dell’ultima grande sfida della sua carriera. Per il difensore è stato approntato un ricchissimo biennale. Bisognerà invece attendere la fine dell’Europeo, prima che il Paris Saint Germain possa annunciare Gigione Donnarumma: il portiere della Nazionale Italiana si era svincolato dal Milan, e aveva già svolto e superato con successo le visite mediche con i transalpini qualche giorno fa.

Add Comment