Il Napoli pronto a piazzare il gran colpo per Hirving Lozano

Sta proseguendo incessantemente la sessione estiva di calciomercato, con diverse società che, a poche settimane dalla chiusura della finestra, stanno ancora rincorrendo sogni e speranze. Fra queste, naturalmente, troviamo anche il Napoli, che ha ormai sistemato la situazione in difesa e che, nemmeno troppo velatamente, da tempo sta cercando i giusti rinforzi soprattutto per i reparti più avanzati. La trattativa aperta da diverse settimane a questa parte, e che oramai si è trasformata in una sorta di braccio di ferro con il Real Madrid, è ovviamente quella che riguarda James Rodriguez. Il fantasista colombiano è stato indicato da Carlo Ancelotti come un rinforzo ideale, ma l’affare sta incontrando numerose difficoltà. Poco male, perché Aurelio De Laurentiis pare avere oramai chiuso per l’arrivo di un altro giocatore d’attacco: l’esterno messicano Hirving Lozano, dal PSV Eindhoven.

 

Milik NapoliIn Olanda, Lozano si è consacrato come uno dei giovani più interessanti dell’intero prospetto internazionale, e proprio pochi giorni fa ha compiuto 24 anni. Reduce da una stagione molto interessante con il PSV, in Champions League ha anche avuto l’opportunità di giocare contro l’ Inter, rifilandole anche un gol particolarmente amaro nella fase a gironi. Recentemente infortunatosi, le sue condizioni non dovrebbero comunque destare troppe preoccupazioni, e la dirigenza partenopea ha praticamente deciso di gettarcisi a capofitto.

 

Lozano andrà a impreziosire un reparto offensivo già di per sé molto ricco e variegato, e in effetti Carlo Ancelotti dovrà essere bravo a trovare la giusta quadra per inserire il messicano negli schemi del Napoli. In particolare, è da capire come verrà orchestrata la convivenza con gli altri attaccanti della rosa, soprattutto in considerazione del fatto che, in attesa che il mercato dia una mano a sfoltire, al momento il Napoli ha fin troppe ali nell’organico: Insigne, Ounas, Younes, Callejon, Verdi, lo stesso Lozano, e all’occorrenza anche Mertens (benché, ormai, il belga venga impiegato stabilmente soprattutto nella zona centrale dell’avanguardia azzurra altalenandosi con Milik).

Add Comment