Il Milik ritrovato: il Napoli si aggrappa a lui per la corsa Scudetto

Se gliel’avessero detto all’inizio della stagione, con ogni probabilità, non ci avrebbe creduto molto neppure lui. Arkadiusz Milik si è ripreso il Napoli, e lo ha fatto nel miglior modo possibile, facendo la cosa che gli riesce meglio: il gol, anche e soprattutto quando esso latita dalle parti del cosiddetto “tridente leggero”, il terzetto offensivo che, nelle ultime due stagioni, aveva fatto le fortune di Maurizio Sarri.

 

Effettivamente, al netto di una qualità che non può essere messa in discussione molto facilmente, in questi primi mesi di campionato non si può certo dire che i vari Insigne, Mertens e Callejon abbiano saputo tirar fuori il meglio possibile. Basti pensare che l’esterno spagnolo, arretrato rispetto alla posizione che occupava con il precedente tecnico partenopeo, è rimasto ancora a secco di reti in questa stagione, mentre gli altri due “scugnizzi”, entrambi a quota 7, sono comunque a bocca asciutta da praticamente un mese e mezzo.

 

Ecco perché, in periodo di vacche magre, e con una Juventus che sta viaggiando a ritmi francamente insostenibili per chiunque, aver recuperato Milik rappresenta una notizia quanto mai positiva per l’intero ambiente partenopeo. E dire che l’esperienza del polacco, con la casacca azzurra del Napoli, non era certa cominciata nel migliore dei modi: al netto di un esordio promettente, l’attaccante prelevato dall’Ajax per oltre 30 milioni di euro, e giunto all’ombra del Vesuvio con l’etichetta di “nuovo Lewandowski”, aveva infatti subito due terribili infortuni ai legamenti che sembravano averne compromesso addirittura la carriera.

 

Invece, Milik è riuscito a rialzarsi e, valorizzato dal nuovo allenatore, Carlo Ancelotti, ha finito col riprendersi il Napoli. L’ultima perla, firmata contro il Cagliari al termine di una partita molto ostica, è stata determinante per mantenere invariate le distanze con una Juventus mostruosa. Siglata su calcio di punizione, lascia ben intendere come il giocatore sia assolutamente completo in tutti i fondamentali e oramai pienamente recuperato. Ad oggi, con 8 gol segnati, è anche il miglior marcatore della squadra campana. Sarà lui a rilanciare una eventuale riscossa Scudetto?

Add Comment