Milan quasi fuori dalla Champions, Inter verso gli ottavi

Il quarto turno della fase a gironi di Champions League si è confermato essere agrodolce per le squadre italiane, alcune delle quali proseguono nel proprio percorso a due facce rispetto al campionato. Se la Juventus ha già staccato il pass per gli ottavi di finale, andando a punteggio pieno in un gruppo che prevede anche il Chelsea campione in carica, il Milan, che invece è primo in Serie A, è già con un piede e mezzo fuori dai giochi. In ripresa invece l’ Inter, che dopo aver inanellato due successi contro lo Sheriff ha risalito la china fino al secondo posto alle spalle del Real Madrid: una sorta di ipoteca sul passaggio del turno.

 

MilanMilan che proprio non riesce ad essere incisivo al suo ritorno in Champions League dopo un digiuno internazionale durato diversi anni, e che, fra le mura amiche del Beppe Meazza di San Siro, va già sotto dopo 6 minuti per colpa del “solito” Diaz. Nel primo tempo la reazione dei rossoneri tarda ad arrivare, in quella che assume via via i contorni di una sorta di resa. Nella ripresa, tuttavia, gli uomini di Pioli sfoderano un orgoglio eccezionale e iniziano a spingere alla ricerca del pareggio, che meritatamente arriva al 61°: dopo un’azione confusa nata dagli sviluppi di un calcio da fermo, è prezioso lo spunto di Kalulu, che costringe Mbemba all’autorete. Vani però gli ultimi attacchi rossoneri, con Ibra che all’83° si vede annullare il raddoppio a causa di un precedente fuorigioco di Theo Hernandez. Finisce 1 – 1: il Milan, che conquista il primo punto, nelle restanti due partite non può far altro che sperare nei passi falsi delle avversarie. Irraggiungibile – e già qualificato – il Liverpool a quota 12, il Porto ha invece 5 punti e l’Atletico Madrid 4.

 

Tutto ok invece per l’ Inter in terra moldava, sebbene i tifosi nerazzurri debbano aspettare la ripresa per vedere trionfare i propri beniamini. Al 54° Brozovic firma il cartellino dopo aver mandato a vuoto due avversari con una pregevole finta. Il raddoppio lo realizza Skriniar al 66° con un tap-in vincente da pochi passi. Poi è il redivivo Alexis Sanchez, al minuto 82, a mettere in ghiaccio il risultato sfruttando un gran lancio di Brozovic. Il gol della bandiera di Traore nel recupero vale solo a fini statistici: finisce 1 – 3 per l’ Inter, che “vede” gli ottavi.

Add Comment