Milan, con l’Ibrahimovic ter e Tonali il Diavolo si rifà il look

Dopo aver strappato la qualificazione ai preliminari della prossima edizione dell’Europa League, e con la conseguente conferma sulla panchina di Stefano Pioli, il Milan sta lavorando duramente per rinnovarsi e rilanciarsi in Italia e in Europa. La società rossonera, reduce da una stagione complicata ma chiusa in crescendo, proprio in questi giorni che segnano il passaggio di consegne tra il mese di agosto e quello di settembre sta finalmente mettendo a segno alcuni grandi colpi. Il primo ha visto la conferma di Zlatan Ibrahimovic, di fatto alla sua terza avventura con la casacca meneghina. Il bomber svedese, che ad ottobre compirà 39 anni, è riuscito a vincere il proprio personale braccio di ferro con il club: percepirà ben 7 milioni di euro per questa stagione.

 

MilanMa il Milan non ha curato solamente il reparto offensivo. Il vero capolavoro di Maldini e soci, infatti, è arrivato sulla mediana. I rossoneri sono riusciti a vincere la concorrenza serrata dei cugini nerazzurri, vincendo la corsa per il talento di Sandro Tonali. Il centrocampista del Brescia, vent’anni appena, da un paio di stagioni è emerso come uno dei più interessanti prospetti del calcio italiano. Pur non essendo riuscito ad evitare la retrocessione delle Rondinelle, sul campo il suo rendimento è stato senz’altro buono, una fra le poche note positive dell’annata biancazzurra. Un vero e proprio blitz quello del Milan, che per bruciare le velleità dell’ Inter ha proposto a Cellino un’offerta irrinunciabile: una cifra potenzialmente superiore ai 35 milioni di euro, fra prestito oneroso, diritto di riscatto e vari bonus.

Add Comment