Milan, altro KO: crisi profonda dei rossoneri, la Lazio fa festa

È oramai conclamata la profondissima crisi che sta attraversando il Milan, ricacciato nella seconda parte della classifica di Serie A e incapace di invertire una situazione complicata nonostante il cambio di allenatore. Pur avendo dato una leggera scossa nel gioco, Stefano Pioli fa fatica a far risultati, analogamente al predecessore Giampaolo. D’altronde, lo score del nuovo tecnico del club lombardo parla da sé: due sconfitte, un pareggio ed una sola vittoria in quattro partite. Un cammino che difficilmente allontanerà i rossoneri dalle zone basse della classifica, con le posizioni europee che oramai sembrano irraggiungibili. A festeggiare è invece la Lazio: i biancocelesti non riuscivano a vincere da ben trent’anni al San Siro contro il Milan, e il successo vale a Immobile e compagni il quarto posto in classifica ex aequo con Atalanta e Cagliari.

 

MilanLa Lazio, dunque, continua la propria straordinaria marcia, con un Ciro Immobile in formato maiuscolo: il bomber italiano è già a quota 13 reti dopo 11 giornate. Un ruolino che, a fine stagione, potrebbe persino portarlo a superare lo strabiliante record di Gonzalo Higuain. Proprio Immobile ha firmato il gol del momentaneo vantaggio con uno splendido colpo di testa, a superare l’incolpevole Gigio Donnarumma. Il pareggio porta invece la firma dello sfortunato Bastos: il difensore della Lazio carambola nella propria porta una zampata di Piatek. A 7 minuti dalla fine delle ostilità arriva invece il colpo del KO: illuminante assist di Luis Alberto (già il settimo per lui in questo campionato), e Correa, scattato sul filo del fuorigioco, è riuscito a mettere la sfera in rete.

 

Per il Milan i numeri sono da horror: ben 6 sconfitte maturate in 11 partite, con solamente 4 vittorie e un pareggio. I gol realizzati sono 11, una miseria, contro i 15 subiti nello stesso parziale: la differenza reti recita quindi un saldo che è addirittura in negativo, a -4. I rossoneri sono undicesimi in classifica ex aequo con l’Udinese, con 13 punti. La Lazio si porta invece al quarto posto insieme ad Atalanta e Cagliari, con 21 punti, e aggancia quindi il treno della Champions League.

Add Comment