Claudio Marchisio riparte dallo Zenit San Pietroburgo

La finestra di calciomercato estiva si è chiusa definitivamente nell’ultimo giorno del mese di agosto, ma, per gli svincolati, ogni discorso era ancora apertissimo. Difatti, per tutti i giocatori non vincolati da alcun contratto, c’era ancora la possibilità di legarsi ad un qualsiasi club. Una lista, che, peraltro, quest’anno era particolarmente ricca, e che vedeva anche un nome di spicco: quello di Claudio Marchisio, che, clamorosamente, nell’ultimo giorno di mercato, aveva rescisso in maniera consensuale il proprio contratto che lo legava alla Juventus.

 

Claudio MarchisioClaudio Marchisio era una vera e propria bandiera della Vecchia Signora, tanto che il suo addio alla compagine bianconera, peraltro avvenuto in simili modalità, ha veramente destato scalpore. E, dopo lo scalpore, ecco subito la curiosità: in molti, infatti, si sono chiesti quale decisione avrebbe preso il centrocampista azzurro, e quale squadra avrebbe scelto per continuare la propria carriera.

 

Lo stesso Marchisio aveva escluso la possibilità di rimanere in Italia, per il troppo amore nei confronti della Juventus. E se le voci parlavano, con grande forza, di una possibile destinazione in Spagna o in Francia, con molte squadre interessate a mettere sotto contratto l’ex numero 8 bianconero, alla fine, un po’ a sorpresa, a spuntarla è stato lo Zenit San Pietroburgo.

 

Sarà dalla Russia, dunque, che ripartirà Claudio Marchisio, che tramite i propri profili social ha speso parole al miele nei confronti della sua nuova squadra. Non a caso, il centrocampista ha parlato di “progetto ambizioso” e “voglia di vincere”. E a San Pietroburgo, a questo punto, cresce l’attesa per vedere all’opera un giocatore che, a 32 anni, e con gravi infortuni alle spalle, desidera adesso tornare ai propri abituali livelli, per vivere uno scintillante finale di carriera.

 

D’altronde, il palmarès di Marchisio è particolarmente ricco: sette Scudetti consecutivi, quattro Coppe Italia, tre Supercoppe Italiane, vicecampione d’Europa per due volte con la Juventus e per una volta con la casacca azzurra.

Add Comment