Lazio – Juventus, big match degli esclusi: le formazioni

Dopo la pausa dovuta agli impegni delle nazionali in vista delle qualificazioni ai mondiali qatarioti fa finalmente ritorno il campionato di Serie A. E lo fa veramente col botto, con un tredicesimo turno capace di proporre un big match da urlo segnato però dalle defezioni eccellenti. Tanto per la Lazio quanto per la Juventus saranno infatti numerose le assenze per via dei tanti infortuni. Ma la sfida dell’Olimpico proporrà anche un filo narrativo in più: quello del grande ex Maurizio Sarri, ingloriosamente epurato dalla fortezza bianconera appena un paio di stagioni fa e adesso in forza alla casata biancoceleste.

 

Sarri JuventusL’allenatore laziale tuttavia non potrà disporre della sua punta di diamante: è infatti ufficiale l’esclusione di Ciro Immobile, che non ha ancora recuperato dai recenti guai fisici. L’attuale capocannoniere del campionato ha alzato bandiera bianca, mentre sembrano esserci buone speranze per Pedro: lo spagnolo, reduce da un grande momento, sembra aver ormai recuperato dal colpo alla caviglia subito in allenamento. Sarri potrebbe schierarlo in un tridente completato da Zaccagni e Felipe Anderson. Niente da fare invece per Marusic, positivo al covid.

 

Allegri spera nel recupero in extremis di Paulo Dybala, fermatosi durante la gara tra l’Uruguay e la sua Argentina. Al momento prevale il pessimismo: la Joya non dovrebbe farcela, Morata e Chiesa con ogni probabilità partiranno titolari. Out anche Chiellini, De Sciglio e Bernardeschi: nessuno dei tre è ancora in grado di rientrare. Rientrato invece l’allarme Bentancur, che però parte in svantaggio rispetto a Locatelli e McKennie. Rabiot, a segno con la nazionale francese, dovrebbe essere preferito per completare la corsia di sinistra. In difesa, largo all’ormai collaudata coppia composta da Bonucci e de Ligt.

 

LAZIO (4-3-3): Reina; Lazzari, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Pedro, Zaccagni. Allenatore: Sarri.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Cuadrado, McKennie, Locatelli, Rabiot; Morata, Chiesa. Allenatore: Allegri.

Add Comment