La Roma dei ceduti è una vera squadra di fenomeni

Poche ore fa, è giunta la notizia ufficiale secondo la quale la Roma ha ceduto Stephan El Shaarawy allo Shanghai Shenhua. L’esterno azzurro, che nella scorsa stagione era stato uno degli uomini chiave della società giallorossa (con tanto di 11 gol segnati, miglior cannoniere stagionale), ha deciso di accettare la ricchissima corte cinese: per lui un contratto triennale complessivo da circa 40 milioni di euro, mentre la società capitolina percepirà un assegno sulla base di 16 milioni di euro.

 

Nainggolan RomaLa Roma, nel corso di questi anni, per sistemare il bilancio è stata più volte costretta a effettuare dei sacrifici sanguinosi, che hanno notevolmente indebolito la rosa. Effettivamente, è interessante notare come, provando a stilare un undici titolare delle cessioni giallorosse, verrebbe fuori un vero e proprio dream team.

 

Anzitutto nella porta: Alisson, ceduto lo scorso anno al Liverpool, è reduce da una stagione in cui ha vinto da protagonista la Champions League e la Copa America col Brasile. La sua valutazione è attualmente schizzata a 80 milioni di euro. Nella linea difensiva a quattro troviamo Rudiger, cresciuto molto con il Chelsea, tanto che attualmente vale 50 milioni. Al centro ecco Manolas, appena venduto al Napoli per 36 milioni (costo della clausola rescissoria): in realtà vale tra i 40 e i 45 milioni. Suo compagno di reparto è Marquinhos, divenuto una delle colonne portanti del Paris Saint Germain: attualmente ha una valutazione di 65 milioni. Emerson Palmieri, sulla corsia mancina, è in forza al Chelsea, e vale 15 milioni di euro.

 

Centrocampo da sogno per la Roma dei ceduti: Nainggolan, pur se in calo all’ Inter, ha un valore circa 25 milioni. Troviamo poi Strootman, che al Marsiglia ha conservato un valore di circa 20 milioni di euro. Troviamo poi Paredes, anch’egli unitosi al Paris Saint Germain: ha una valutazione di 35 milioni di euro. Sulla trequarti troviamo Pjanic, colonna portante del centrocampo della Juventus: vale addirittura 70 milioni. In attacco, il rimpianto più grande: Salah, esploso al Liverpool, viene valutato 150 milioni di euro. Suo compagno di reparto è El Shaarawy, che, complice la buona annata, ha visto il proprio valore salire a 30 milioni.

 

Non male anche la panchina: Szczesny, diventato titolare alla Juventus, vale 35 milioni. Romagnoli, ceduto al Milan, è diventato capitano e giocatore di maggior rilievo, e vale 50 milioni. Benatia si è tolto molte soddisfazioni con il Bayern e con la Juventus, e nonostante i 32 anni vale ancora 9 milioni. Mario Rui al Napoli è cresciuto, così come il suo valore (12 milioni). Iago Falque, al Torino, ha disputato ottime stagioni e vale 17 milioni. Anche Politano era sotto contratto con la Roma: al Sassuolo prima, e all’ Inter poi, ha avuto una cresciuta straordinaria, salendo a 30 milioni di valore. Impossibile poi scordare due leggende come De Rossi e Totti, recentemente lasciatisi malamente con la società giallorossa.

Add Comment