Juventus, ecco gli ultimi movimenti: Chiesa in, De Sciglio e Costa out

Dopo una domenica turbolenta, che non mancherà di generare forti polemiche e discussioni da qui ai prossimi giorni, la Juventus prova a mettere a segno gli ultimissimi colpi prima della chiusura della finestra estiva di calciomercato. L’obiettivo è quello di sfoltire definitivamente la rosa dagli esuberi rimasti, per abbassare il tetto ingaggi e regalare ad Andrea Pirlo la rosa più competitiva possibile per affrontare al meglio la stagione (ammesso, naturalmente, che l’emergenza covid permetta di disputarla regolarmente). E dopo aver perfezionato l’addio di Daniele Rugani, sbarcato ufficialmente al Rennes con la formula del prestito oneroso, la dirigenza bianconera è praticamente riuscita a chiudere per altri due addii: quelli di Mattia De Sciglio e di Douglas Costa, anch’essi uscenti in prestito, rispettivamente al Lione e al Bayern Monaco.

 

JuventusCon queste cessioni, la Juventus far finalmente decollare la trattativa che porterà a Torino il giovane Federico Chiesa, attaccante esterno che i bianconeri avevano cercato a lungo già lo scorso anno. La Fiorentina, che inizialmente aveva posto molte resistenze per la cessione del suo gioiellino, alla fine ha deciso di cedere anche per le pressioni dello stesso. Chiesa e il suo entourage hanno infatti più volte ribadito la volontà di trasferirsi alla Juventus, che in queste settimane ha lavorato in punta di fioretto per arrivare ad una formula simile a quella di Alvaro Morata. Missione, a quanto pare, compiuta: secondo le indiscrezioni fin qui pervenute, la Fiorentina ha deciso di accettare un prestito biennale di 10 milioni di euro complessivi, suddivisi in 2 milioni per il primo anno e 8 milioni per il secondo. Dopodiché, ci sarà un riscatto fissato a circa 40 milioni di euro che diventerà obbligatorio al raggiungimento di alcuni obiettivi sulla carta facilmente raggiungibili. Si attende dunque solamente la fumata bianca, che potrebbe arrivare nelle prossime ore con tanto di visite mediche, presumibilmente fissate nella mattinata di lunedì.

Add Comment