Juventus, gli ultimi colpi in canna: arrivano Depay e Paredes?

Dopo il roboante trionfo all’esordio di campionato, la Juventus si accinge anche a completare la campagna acquisti del cosiddetto “anno zero”. Dopo anni di declino, la compagine bianconera ha messo in atto una ripianificazione tecnica pressoché totale, che nel giro di pochi mesi ha smantellato il lavoro del fu Paratici. Restaurato Allegri in panchina, e recisi i rami di de Ligt, Ramsey, Bernardeschi, Pellegrini e Morata, e prima ancora di Bentancur e Kulusevski – oltre al veterano Chiellini e al non convincente Dybala – la Vecchia Signora si accinge anche a perfezionare la cessione di Rabiot al Manchester United. Dopodiché, verrà lanciato l’assalto definitivo a quelli che dovrebbero essere gli ultimi due rinforzi a disposizione di Massimiliano Allegri: Leandro Paredes per il centrocampo e Memphis Depay per l’attacco.

 

Juventus StadiumIl reparto offensivo è forse quello che offre maggiormente il fianco alle perplessità, non tanto per un discorso qualità quanto per uno prettamente numerico. In attacco la Juventus ha aggiunto Di Maria e – solo pochi giorni fa – Kostic, mentre sono usciti Dybala, Morata e Bernardeschi. Rimangono i soli Vlahovic, Kean – non propriamente al centro del progetto Allegri e considerabile in uscita qualora arrivasse un’offerta congrua – e il jolly Cuadrado, che nel debutto contro il Sassuolo ha giocato a sinistra. Arrivabene e soci sono da tempo alla ricerca di una punta in grado di disimpegnarsi anche sugli esterni, e le strade del mercato alla fine si sono aperte su Memphis Depay. L’olandese, in uscita dal Barcellona, ha già raggiunto un accordo di massima con la Juventus sulla base di un triennale. Resta il nodo trasferimento: se i blaugrana lo libereranno a zero, l’affare si concluderà nel giro di poche ore.

 

Diversa la situazione regista, che però sembra si stia finalmente sbloccando dopo una situazione di stallo. La soluzione dovrebbe arrivare grazie all’apertura del Paris Saint Germain, che dopo aver chiesto almeno 20 milioni per liberare Leandro Paredes sembra ora disposto a lasciarlo partire in prestito. L’argentino occuperebbe il ruolo di vertice basso del centrocampo, ormai da anni orfano di un interprete in grado di recitarlo al meglio. In questo modo, la Juventus risolverebbe un problema tattico non di poco conto, svincolando Locatelli da un compito che non gli compete propriamente, permettendo al contempo la cessione in prestito di Rovella al Monza.

Add Comment