Juventus, sofferenza e vittoria: 1 – 2 alla Roma, Sarri campione d’inverno

Al giro di boa del campionato di Serie A, la Juventus stacca l’ Inter e si prende il titolo virtuale di campione d’inverno. Il diciannovesimo turno, infatti, è determinante per ridefinire nuovamente le gerarchie del torneo, con la lancetta tornata a puntare con decisione verso i bianconeri. La Vecchia Signora, infatti, piega le resistenze della Roma nel big match di giornata, e, contestualmente al pareggio per 1 – 1 tra Atalanta e Inter, supera quest’ultima in classifica appropriandosi della vetta solitaria della classifica.

 

JuventusUn cammino rivelatosi fin qui tortuoso per Maurizio Sarri, e non certo privo di difficoltà. Il tecnico bianconero, infatti, sulla propria strada ha trovato due avversari molto agguerriti: l’ Inter del grande ex Antonio Conte, e la sorprendente Lazio di Simone Inzaghi, che non molla il colpo e che, dopo dieci vittorie consecutive, inizia adesso a sperare in un clamoroso sogno Scudetto. Problemi dai quali il mondo Juventus inizierà a guardarsi a partire da domani, dopo i festeggiamenti di rito. La vittoria sulla Roma, in una trasferta mai semplice come quella dello Stadio Olimpico, rappresenta infatti un’ottima iniezione di fiducia per i bianconeri, che possono guardare al girone di ritorno con un certo ottimismo.

 

Gara in discesa, quella contro la Roma. I giallorossi partono male, distratti, imbambolati, e le loro ripetute dormite portano la Juventus ad infliggere un uno-due che si rivelerà fatale. Dopo tre minuti di orologio, è il turco Demiral (poi uscito per infortunio) a trovare il vantaggio sugli sviluppi di un calcio piazzato. Qualche giro di lancetta appena, e CR7 firma il raddoppio trasformando un penalty generosamente concesso da Veretout: è soltanto il decimo minuto, ma la Vecchia Signora è già avanti per 0 – 2.

 

Sembra il prologo di una goleada, ma a quel punto inizia un’altra partita. I bianconeri si fanno attendisti, gigioneggiano e provano a controllare il risultato. Il pressing forsennato della Roma, che perde Zaniolo per uno sfortunato infortunio, produce il rigore che dà l’illusoria speranza della rimonta: Perotti lo trasforma, ma a quel sussulto non fanno seguito altri affondi. È 1 – 2 per la Juve, che sorpassa l’ Inter.

Add Comment