Juventus, oramai tutto definito per lo scambio tra Dybala e Lukaku

Stiamo certamente assistendo ad una delle sessioni di calciomercato estivo più clamorose di questi ultimi anni, con numerosi super colpi che sono stati messi a segno in queste settimane. In Italia, senza ombra di dubbio, il botto di maggior rilievo è stato quello realizzato dalla Juventus, che dall’Ajax ha rilevato le prestazioni del giovanissimo difensore Matthijs de Ligt: l’ex capitano del club olandese, neppure ventenne, è il nuovo fenomeno della Serie A. Ma la Vecchia Signora è stata grande protagonista anche con altri incredibili affari, come quelli che hanno portato a Torino, a costo zero, innesti del calibro di Rabiot, Ramsey e Buffon. E altri colpi potrebbero essere ancora alle porte. Sembrano non esserci più ostacoli, ormai, per la trattativa che porterà all’ombra della Mole il bomber belga Romelu Lukaku, e che contestualmente spedirà Paulo Dybala a Manchester, sponda United.

 

Dybala JuventusQuella che inizialmente sembrava essere solamente una manovra di disturbo nei confronti dell’ Inter, per la Juventus si è invece trasformata in una occasione di mercato che molto probabilmente verrà sfruttata. Paulo Dybala sembra infatti essere fuori dai piani tattici di Maurizio Sarri, mentre era ancora aperta la caccia ad un centravanti di livello internazionale: un numero 9, in sostanza.

 

Il maggiore indiziato sembrava essere Mauro Icardi, in rotta con l’ Inter e dunque acquistabile ad una cifra molto più contenuta rispetto a quella reale del suo cartellino. Ma la possibilità di effettuare uno scambio con il Manchester United, cedendo Dybala per realizzare una grande plusvalenza (portando nelle casse, oltretutto, anche un discreto conguaglio economico), deve evidentemente aver ingolosito Fabio Paratici. Che, in questo modo, tra le altre cose impedirà all’ Inter di rinforzarsi con Lukaku, lasciando ancora aperta la grana Icardi. Per la Juventus sarebbe l’ennesimo botto di un’estate da sogno, che permetterebbe anche di mettersi davanti a tutti nella corsa all’ambitissima coppa dalle grandi orecchie.

Add Comment