Juventus per il Pogba-bis: pista complicata, i bianconeri ci provano

Anche se la stagione non si è ancora conclusa, il calciomercato è già iniziato. E in un mondo condizionato dall’inflazione e dalla crisi scatenata dal covid, un occhio di riguardo è naturalmente riservato agli svincolati di lusso. A partire dalla prossima estate, saranno diversi i giocatori che andranno in scadenza di contratto con i rispettivi club. E una grande protagonista in tal senso, sia in positivo che in negativo, potrebbe essere la Juventus di Max Allegri.

 

JuventusMolto dipenderà dal modo in cui si concluderà il campionato: conquistare un piazzamento nell’Europa che conta garantirebbe ai bianconeri un importante gruzzoletto, da utilizzare presumibilmente in fase di mercato. Nonostante gli importanti investimenti di gennaio, gli ultimi impegni hanno evidenziato nuovamente i problemi della Juventus, specialmente in mezzo al campo: un reparto, tra l’altro, ulteriormente falcidiato dai KO di McKennie (stagione finita per lui) e di Zakaria, arrivato in inverno per sostituire il partente Bentancur.

 

La Juventus dovrà in primis gestire la situazione rinnovo di Paulo Dybala, sul quale pesano forti dubbi specialmente in virtù delle sue scarse garanzie fisiche. Ma la Vecchia Signora, come detto, sta cercando soprattutto di capire come può rinforzare la propria mediana. E il sogno, neanche troppo nascosto, porta direttamente a una vecchia conoscenza mai dimenticata dalle parti di Torino: Paul Pogba, da tempo in aria di addio con il Manchester United.

 

La parabola di Pogba potrebbe disegnare il secondo, grande ritorno della sua carriera. Dopo aver mosso i primi passi con i Reds, il francese era passato, giovanissimo, proprio alla Juventus, consacrandosi ben presto come uno dei migliori specialisti in Europa. Nei suoi quattro anni trascorsi all’ombra della Mole, Pogba ha messo insieme 178 presenze, 34 reti, svariati assist e prestazioni di alto livello, attirandosi le attenzioni di mezza Europa. A spuntarla è stato lo United, che nell’estate del 2016 lo ha riportato in Premier League per una cifra record. La seconda vita di Pogba a Manchester, tuttavia, è stata tutt’altro che rosea: se il giocatore ha mantenuto standard elevatissimi con la Nazionale Francese (vincendo un Mondiale e una Nations League), lo stesso non è accaduto con la casacca del club.

 

Una serie di performance poco esaltanti, i continui avvicendamenti in panchina, e una squadra il cui gioco non è mai realmente decollato, hanno via via spinto Pogba fuori dai cuori dei tifosi reds. E lo stesso centrocampista si è sentito poco valorizzato, tanto da decidere di andar via alla scadenza del suo contratto. Al momento il PSG sembrerebbe in vantaggio, tanto che pochi giorni fa si parlava addirittura di un principio di accordo tra l’entourage del giocatore e il club parigino. Da qualche ora, tuttavia, si è parlato anche di una decisa impennata della Juventus, che vorrebbe riportare il figliol prodigo a Torino affidandogli le chiavi del centrocampo. L’offerta consisterebbe in un ingaggio che, tra parte fissa e bonus assortiti, si avvicinerebbe ai 10 milioni annui. Obiettivo difficile, ma non impossibile.

Add Comment