Juventus, finalmente Locatelli: la Signora ha il suo regista

Dopo un corteggiamento quasi interminabile, finalmente arriva la fumata bianca sulla storia d’amore tra la Juventus e Manuel Locatelli. È trascorso oltre un mese da quando, nel pieno dell’Europeo, i bianconeri avevano dato il via alle manovre per portare il regista del Sassuolo a Torino. L’ex centrocampista del Milan, da par suo, aveva mostrato di gradire la destinazione, e tutte le parti stavano lavorando sottotraccia per far andare l’affare in porto. Bisognava tuttavia vincere le resistenze del club di Squinzi, che, forte anche di un’offerta pervenuta dall’Arsenal di circa 40 milioni, voleva monetizzare il più possibile dalla cessione del suo gioiellino.

 

JuventusDa lì, un’infinita serie di incontri e rilanci, al ribasso da parte della Juventus e al rialzo da parte del Sassuolo. Respinte le varie formule che prevedevano un pagamento rateizzato in numerose tranche, con bonus assortiti e varie percentuali. Alla fine, facendo leva anche sulla volontà del giocatore, l’accordo è stato trovato sulla base di un prestito gratuito con obbligo di riscatto (una volta soddisfatti alcuni semplici requisiti), fissato a 35 milioni di euro. Iniziato l’effetto domino, Locatelli è arrivato a Torino per sostenere le visite mediche di rito, dopodiché arriverà la firma sul contratto.

 

La Juventus trova così il nuovo perno del proprio centrocampo. Locatelli è un giocatore polivalente, capace di ricoprire tutti i ruoli della mediana, ma è facile immaginare che verrà schierato soprattutto davanti alla difesa: l’esperimento di Ramsey in quella posizione non ha dato i frutti sperati nel precampionato, e Allegri è già stato chiaro sul fatto che Bentancur possa essere impiegato solo come mezzala. Per la società bianconera, adesso, il problema è solo di abbondanza: a centrocampo oltre al neo-campione d’Europa ci sono i succitati Ramsey e Bentancur, poi Rabiot, Arthur e McKennie, più Bernardeschi, che Allegri sta provando proprio come mezzala. Sette pretendenti per tre poltrone: ecco perché la Juventus potrebbe ancora provare di piazzare qualche esubero sul mercato. Ammesso di trovare il compratore giusto.

Add Comment