Juventus, in dirittura d’arrivo i rinnovi di Buffon e Chiellini

Nel marasma delle grandi incertezze dovute all’emergenza coronavirus, pur a fronte dell’inizio della cosiddetta Fase 2, la Juventus si aggrappa alle proprie colonne. Gianluigi Buffon e Giorgio Chiellini, incrollabili veterani della banda bianconera, sono pronti a rinnovare il proprio contratto con la Vecchia Signora per almeno un’altra stagione. La notizia era nell’aria già da qualche tempo a questa parte, ma solo nelle scorse ore è arrivata la conferma ufficiosa da parte di Fabio Paratici, DS della società torinese.

 

Juventus Buffon ChielliniGigi Buffon aveva fatto ritorno nel capoluogo piemontese durante la scorsa estate, dopo la breve parentesi di un anno all’ombra della Tour Eiffel. Il leggendario portiere, ex numero uno anche della nazionale, a 42 anni non vuole ancora saperne di appendere i guantoni al chiodo. Durante questa stagione ha fatto da vice al polacco Szczesny, e, quando chiamato in causa, ha spesso risposto presente con alcuni interventi davvero provvidenziali. Proseguendo il proprio legame con la Juventus, avrà ancora la possibilità di infrangere ulteriori record, e di inseguire quella Champions League mai conquistata in carriera.

 

Chiellini è invece capitano e trascinatore sul campo, e, ripresosi da poco dal grave infortunio che lo aveva colpito a inizio campionato, desidera ancora fornire il proprio contributo. Pur a fronte di un’età non più verdissima, si tratta di un difensore di esperienza e carisma, fra i migliori che abbiano calcato i campi di gioco negli ultimi dieci anni. Anche lui rinnoverà con la Juventus per un’altra annata, dopodiché si navigherà a vista: se le condizioni sussisteranno ancora, in accordo con un’integrità fisica che ha fornito qualche noia di troppo di recente, il club bianconero potrebbe decidere di prolungare ulteriormente il proprio legame con il forte centrale toscano. Altrimenti, si spalancherebbero le porte della società: Chiellini, d’altronde, è un profilo rispettatissimo e non sono pochi a vederlo bene come dirigente, una volta appesi gli scarpini al chiodo. Per il momento, però, continuerà sul campo.

Add Comment