Rabiot Juventus Francia

Dopo la netta affermazione nerazzurra nella gara di campionato di poche settimane fa, c’era grande curiosità attorno all’ennesimo derby d’Italia tra Juventus e Inter. Al Beppe Meazza di San Siro, le due formazioni si affrontavano in occasione della gara di andata delle semifinali di Coppa Italia, approcciando la sfida con grandi aspettative. E, sovvertendo i pronostici della vigilia, a vincere sono stati i bianconeri guidati da Cristiano Ronaldo: è stato il portoghese a decidere l’inerzia della partita, con una doppietta che ricaccia indietro la crisi realizzativa del mese di gennaio, e per l’ennesima volta rilancia le ambizioni della Vecchia Signora in una stagione fin qui complicata.

 

Rabiot Juventus FranciaInter che si presenta in campo senza Hakimi e Lukaku, assenti per squalifica. La Juventus in extremis deve invece rinunciare ad Aaron Ramsey, oltre all’ormai lungodegente Dybala. L’approccio dei bianconeri è molle, e allora Lautaro Martinez affonda il colpo dopo appena 9 minuti: i nerazzurri ripartono in contropiede, il contrasto di de Ligt e compagni è inadeguato, e l’argentino, imbeccato da Barella, batte Buffon con un destro di prima intenzione. La Juventus prova a scuotersi dal torpore, e il pareggio viene propiziato, come al solito, da Cuadrado: il colombiano prende il tempo a Young, si fa stendere in area e il signor Calvarese, con l’ausilio del VAR, fischia il rigore. Sul dischetto si presenta Ronaldo, che con una bordata centrale supera Handanovic. Passano 9 minuti e il portoghese firma anche il raddoppio che, di fatto, suggella il risultato sull’1 – 2: Bastoni e Handanovic non si intendono, CR7 ruba la sfera al difensore nerazzurro e insacca a porta vuota.

 

Nel secondo tempo la Juventus perde vistosamente lucidità, e per almeno un paio di volte barcolla: al 57° Bentancur perde un pallone sciagurato, Sanchez libera il destro ma a ridosso della linea di porta Demiral compie un intervento prodigioso. Al 69° è Buffon a realizzare l’ennesima prodezza della sua carriera: Darmian è smarcatissimo in area, a pochi metri dalla porta lascia partire il sinistro ma il portierone bianconero riesce a respingere a lato. È l’ultima vera emozione della gara, che non concede più altre occasioni nonostante il giro palla dell’ Inter. Juve che in rimonta riesce quindi a espugnare San Siro, ponendosi in una condizione di grande vantaggio in vista della partita di ritorno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi