Juventus a caccia di riscatti europei: quale formazione contro il Lione?

Oramai è quasi tutto pronto in vista del delicatissimo impegno degli ottavi di finale di Champions League, che segnerà il ritorno della massima competizione internazionale. La Juventus è chiamata ad un’impresa complicata ma comunque alla sua portata: ribaltare la sconfitta per 1 – 0 subita nel match di andata dal Lione, per staccare così il pass per i quarti di finale. I bianconeri nel corso di queste ultime settimane sono parsi in grossa difficoltà, sia sul piano del gioco che su quello dei risultati: basti pensare che la banda di Maurizio Sarri ha collezionato tre sconfitte nelle ultime quattro partite di campionato. Ciononostante la Vecchia Signora è comunque riuscita a cucirsi sul petto il suo nono Scudetto consecutivo, e adesso può alimentare nuovamente quella che ormai è diventata la sua principale ossessione: la rincorsa alla Coppa dalle Grandi Orecchie.

 

Rabiot Juventus FranciaPer l’occasione, il tecnico bianconero dovrà fare i conti con una condizione fisica e mentale non certamente invidiabile. Per infortunio mancheranno sicuramente Douglas Costa e Khedira, e anche Chiellini e De Sciglio saranno con ogni probabilità fuori dai giochi. Il dubbio più grande riguarda però quello di Paulo Dybala: l’attaccante argentino è reduce dall’elongazione accusata contro la Sampdoria, e molto difficilmente potrà essere impiegato dal primo minuto. In questo caso, Sarri potrebbe sfruttarlo, in caso di necessità, a gara in corso.

 

Per il resto, le scelte sono quasi obbligate, con solo qualche piccola sorpresa. Szczesny difenderà la porta della Juventus, poi linea difensiva composta da Danilo, de Ligt, Bonucci e Alex Sandro. Bentancur e Pjanic, quest’ultimo ormai agli sgoccioli della sua esperienza in bianconero, certi del posto a centrocampo. L’ultimo slot dovrebbe essere occupato da Rabiot, parso in grande crescita di recente e in netto vantaggio sul connazionale Matuidi. Perno centrale dell’attacco sarà un Gonzalo Higuain al passo d’addio. A sinistra ci sarà l’immancabile Cristiano Ronaldo, mentre a destra ecco Cuadrado: il colombiano verrà avanzato rispetto all’ormai consolidato ruolo di terzino, sostituendo un deludente Bernardeschi.

Add Comment