Italia Under 21, brutta sconfitta con la Polonia: semifinali lontane

Brutta la sconfitta per l’ Italia Under 21, nella seconda gara della fase a gironi dei campionati europei di categoria. Nel torneo casalingo, gli Azzurrini avrebbero voluto recitare il ruolo dei protagonisti assoluti, e in effetti il match di esordio contro la Spagna, vinto con un netto 3 – 1, aveva lasciato ben sperare. Un KO tremendo per le ambizioni degli uomini di Di Biagio, che adesso non sono più artefici del loro destino: a seconda della sfida contro Spagna e Polonia, e a seconda di quella che sarà la situazione degli altri due gironi, per l’ Italia potrebbe non essere sufficiente sconfiggere il Belgio, per staccare il pass per le semifinali della manifestazione.

 

Italia Di BiagioE dire che l’ Italia Under 21 gioca anche una buona partita, perlomeno nel primo tempo: tante le occasioni pericolose costruite, anche se non capitalizzate al meglio. La Polonia si salva più volte come può, anche a causa dell’imprecisione di diversi giocatori azzurri, ma una volta trovato il vantaggio riesce a gestire meglio la situazione: al 40°, minuto, infatti, sugli sviluppi di un calcio da fermo, è Bielik a insaccare il pallone anche con l’ausilio di un intervento non perfetto di Meret.

 

Nella seconda frazione di gioco, purtroppo, l’ Italia perde lucidità, la manovra si fa confusa e disorganizzata, e i tanti palloni alti diventano facile preda dei centrali polacchi. Azzurrini anche sfortunati, che colgono un palo con Pellegrini mentre Orsolini si vede annullare un gol per fuorigioco. Di Biagio prova a stravolgere l’inerzia della gara con i cambi, che però non incidono: Kean prova a ridare brio alle manovre offensive ma viene inglobato negli ultimi quindici metri, la regia di Tonali è inutile data la difesa bassa e stretta della Polonia, mentre Zaniolo rischia persino un’espulsione. Una sconfitta amara dunque, che proietta virtualmente la Polonia alle semifinali degli Europei Under 21, mentre l’ Italia è più fuori che dentro.

Add Comment