Italia, Mancini ne chiama 28 per la Bosnia e l’Armenia

Oramai anche la dodicesima giornata del campionato di Serie A è andata in porto, e adesso il torneo andrà in pausa per un po’. Tornano infatti a farsi sentire gli impegni delle varie nazionali, soprattutto per via della fase di qualificazione per Euro 2020. L’ Italia ha già conquistato l’obiettivo, e peraltro con un anticipo molto largo. Gli Azzurri hanno infatti dominato il proprio girone, andando a punteggio pieno e permettendo a Roberto Mancini di far suo il record di vittorie consecutive di un allenatore sulla panchina della Nazionale.

 

Roberto Mancini ItaliaL’ Italia, presumibilmente, cercherà allora di migliorare ancor di più questo score, anche per un buon auspicio in vista del prossimo futuro. E per l’occasione Mancini potrebbe sperimentare un po’, magari chiamando in causa alcuni giocatori che fino a questo momento non sono stati molto impiegati in Azzurro.

 

PORTIERI: Gianluigi Donnarumma (Milan), Pierluigi Gollini (Atalanta), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);

DIFENSORI: Francesco Acerbi (Lazio), Cristiano Biraghi (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Andrea Cistana (Brescia), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Emerson Palmieri (Chelsea), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Roma), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Roma);

CENTROCAMPISTI: Nicolò Barella (Inter), Gaetano Castrovilli (Fiorentina), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Rolando Mandragora (Udinese), Sandro Tonali (Brescia). Nicolò Zaniolo (Roma);

ATTACCANTI: Andrea Belotti (Torino), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shangai Shenhua), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Riccardo Orsolini (Bologna).

 

A tal proposito, avrebbe dovuto tornare fra i convocati Domenico Berardi, autore di un avvio di stagione folgorante con il Sassuolo. L’attaccante neroverde tuttavia si è fatto male, ed è stato rimosso dalla lista al pari di Marco Verratti, anch’egli non al meglio. In sostituzione l’ Italia ha dunque richiamato Sandro Tonali, giovane di grandissime speranze. A centrocampo, qualche chance anche per Castrovilli, ultima rivelazione della Fiorentina. Niente da fare invece per Mario Balotelli: la punta del Brescia fin qui non ha convinto, e le sue possibilità in ottica Europeo iniziano a sfumare.

Add Comment